Ospedale Civico primo in Sicilia per numero di interventi per tumore all'utero

Secondo i dati diffusi dal portale dovemicuro.it sono stati 149 in un anno: "L'alto volume di attività è il primo elemento di cui tenere conto per scegliere la struttura in cui operarsi". Presidio sanitario al secondo posto nell'Isola per numero di interventi per tumore all’ovaio

L'ospedale Civico è il primo in Sicilia per numero di interventi per tumore all'utero: ben 149 in un anno. Seguono l’azienda ospedaliera per l'emergenza Cannizzaro di Catania, il nuovo ospedale Garibaldi–Nesima di Catania, l’ospedale Papardo di Messina e l’Humanitas centro Catanese di oncologia di Catania. I dati diffusi dal portale di public reporting delle strutture sanitarie italiane doveecomemicuro.it, sono tratti dal Programma nazionale esiti 2018 di Agenas.

“L'alto numero di interventi eseguiti in un anno - spiega Elena Azzolini, medico specialista in sanità pubblica e membro del comitato scientifico del portale doveecomemicuro.it - è il primo elemento di cui tenere conto al momento di scegliere la struttura in cui operarsi, perché indicativo dell’esperienza accumulata da un ospedale. Una vasta letteratura scientifica, infatti, dimostra come un importante volume di attività abbia un impatto positivo sugli esiti delle cure”.  

Le strutture pubbliche o private accreditate che in Sicilia hanno effettuato questo tipo di intervento sono 22. Le 5 strutture che effettuano un maggior numero di interventi sono: presidio ospedaliero Civico e Benfratelli di Palermo (numero interventi: 149); Azienda Ospedaliera per l'Emergenza Cannizzaro di Catania (n° interventi: 134); Nuovo Ospedale Garibaldi – Nesima di Catania (n° interventi: 91); Ospedale Papardo di Messina (n° interventi: 67); Humanitas Centro Catanese di Oncologia di Catania (n° interventi: 45). Solo il 10,3% dei siciliani sceglie di farsi curare in altre regioni. L’89,7% dei residenti sceglie di farsi curarsi nella propria regione. Il 3,0% di interventi eseguiti su non residenti.

Numero di interventi per tumore maligno all’ovaio

A eseguire il maggior numero di interventi per tumore maligno all’ovaio, in Sicilia, è invece l’azienda ospedaliera per l'emergenza Cannizzaro di Catania, seguita dall'ospedale Civico di Palermo, dal Nuovo Ospedale Garibaldi – Nesima di Catania, dall’Ospedale Papardo di Messina e dall’Humanitas Centro Catanese di Oncologia di Catania. 

A livello nazionale, considerando le 183 strutture italiane che effettuano almeno 5 interventi annui, solo il 28% (poco più di 1 su 4) di esse arriva a quota 20 operazioni: soglia oltre la quale - secondo quanto viene riportato dal Pne 2018 - diminuisce marcatamente il rischio di residui tumorali (fattore associato a minori probabilità di sopravvivenza a cinque anni dall’operazione chirurgica per tumore ovarico). In Sicilia il valore di riferimento di minimo 20 interventi l’anno è rispettato dal 40% delle strutture (quattro strutture su 10).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da Campofiorito, vede disegno della figlia in tv e dà sue notizie: "Sto bene"

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • L'agguato con la pistola e la rapina in mezzo al traffico, arrestato diciassettenne

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

Torna su
PalermoToday è in caricamento