Acque torbide alla diga Poma, interrotta l'erogazione da Balestrate a Isola

Dopo le precipitazioni di ieri, Amap costretta a fermare il potabilizzazione Cicala e l'adduttore Jato. Senz'acqua pure l'aeroporto Falcone-Borsellino, disservizi nella zona nord di Palermo a causa della riduzione della pressione in rete

Le precipitazioni che si sono abbattutte ieri sul Palermitano hanno reso torbide le acque della diga Poma. Lo rende noto l'Amap, costretta a disporre il fermo dell’impianto di potabilizzazione Cicala e dell’adduttore Jato.

Per questo motivo, sarà interrotta temporaneamente l’erogazione idrica in tutti i Comuni della fascia costiera Nord-Ovest (Balestrate, Trappeto, Terrasini, Cinisi, Carini, Capaci, Isola delle Femmine), nonché all’Aeroporto di Palermo Falcone e Borsellino. Inoltre nella zona nord della città di Palermo, si potranno verificare alcuni disservizi, derivanti dalla riduzione delle pressioni in rete.

"I parametri di qualità delle acque dell’invaso Poma - informa l'Amap - vengono costantemente monitorati, al fine di ripristinare la normale funzionalità, sia dell'impianto di potabilizzazione Cicala, che del relativo adduttore Jato, nel più breve tempo possibile. Per qualsiasi informazione si potrà telefonare al numero 091-279111 (risponditore automatico) o al numero verde 800-915333 (esclusivamente da telefono fisso)".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in moto, morto cuoco palermitano di 36 anni a Padova

  • Polizzi Generosa, netturbino morto folgorato: colpito da un fulmine mentre lavorava

  • E' morto il fratello di Franco Franchi: per più di 30 anni gestì il bar di via Cavour

  • Più di 7 milioni di euro di immobili all'asta, come aggiudicarsi le 36 case in viale del Fante

  • Un'intera strada rubava la luce: scoperti 8 mila metri quadri di costruzioni abusive a Carini

  • Ex imprenditore trovato morto in casa, giallo a Terrasini: indagano i carabinieri

Torna su
PalermoToday è in caricamento