"Era ubriaco", Antonio Ingroia bloccato all'aeroporto di Parigi

L'ex pm "pizzicato" in stato di ebrezza nello scalo parigino di Roissy: fermato prima dell'imbarco non avrebbe opposto resistenza agli agenti aeroportuali. Avvertito il consolato italiano. Solo successivamente gli è stato consentito di prendere un volo per l'Italia

L'ex pm Antonio Ingroia è stato fermato ieri all'aeroporto parigino di Roissy in stato di ebrezza. E' acaduto ieri: l'ex magistrato si stava imbarcando su un volo per l'Italia, ma è stato costretto a tornare indietro. Il personale della compagnia aerea ha chiesto l'intervento degli agenti aeroportuali.

Ingroia si difende: "Banale lite" | Video

Ingroia, che stava salendo a bordo dell'aereo, è stato così costretto a tornare indietro. Secondo fonti aeroportuali, il rifiuto di imbarco non avrebbe provocato resistenza da parte di Ingroia che è stato portato in una zona di Roissy non lontano dai gate. Il consolato italiano a Parigi è stato avvertito. Ingroia è stato fatto partire qualche ora dopo, una volta ripresi i sensi e in grado di viaggiare per rientrare in Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

  • Spopola a Palermo la truffa dello specchietto: "Piovono segnalazioni..."

  • Incidente nella notte ad Altofonte, scontro frontale tra auto: morto 31enne

Torna su
PalermoToday è in caricamento