Csm dà il "Nulla Aosta" ad Ingroia “Unica sede in cui non era candidato”

La terza commissione del Csm ha deliberato di proporre al Plenum la ricollocazione in ruolo dell'ex procuratore aggiunto di Palermo con funzione di giudice al tribunale di Aosta. L'ironia di Vietti: "In fondo è un bel posto. Nessuna ritorsione"

Antonio Ingroia

La terza commissione del Csm ha deliberato di proporre al Plenum la ricollocazione in ruolo dell'ex procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia, con funzioni di giudice, al tribunale di Aosta, unica sede d'Italia nella quale non è stato candidato. “La decisione – si legge sul sito Ansa.it - è stata presa nel rispetto del divieto previsto del DPR 30 marzo 1957 n.361 che prevede che i magistrati candidati e non eletti non posso esercitare per 5 anni le loro funzioni nella circoscrizione nel cui ambito si sono svolte le elezioni”.

“In fondo Aosta è un bel posto'', così il vice presidente del Csm, Michele Vietti, commenta la proposta. “Non c'è - dice - assolutamente intento punitivo o volontà ritorsiva, ma solo la normale applicazione della regola. L'unica circoscrizione - ha ricordato Vietti - in cui Ingroia non aveva presentato la sua candidatura era Aosta e la normativa è chiara: non si può tornare là dove ci si è candidati”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Sport

      Esoneri, campioni e centri commerciali: i quindici anni di Zamparini in rosanero

    • Cronaca

      Mafioso esce dal carcere per sposarsi alla Real Fonderia, Catania: "E' un suo diritto"

    • Mafia

      Scarcerato per fine pena: il boss di San Lorenzo è di nuovo libero

    • Politica

      Crocetta il giorno dopo "L'Arena" di Giletti: "Tetto ai vitalizi, no a diritti feudali"

    I più letti della settimana

    • Spaccio di cocaina per professionisti, altra retata: i nomi dei 13 arrestati

    • Incidente a Partinico, con la moto contro un autoarticolato: morto palermitano

    • "E' solo influenza", medico del 118 non la ricovera: paziente muore un'ora dopo

    • Mafia e camorra dietro lo spaccio di coca per i professionisti, 13 arresti

    • Droga a ruba nella Palermo da sballo: coca per ricchi e poveri

    • Dimentica di inserire il freno a mano: auto finisce in mare a Mondello

    Torna su
    PalermoToday è in caricamento