Inail e Confartigianato Imprese insieme per ridurre gli incidenti sul lavoro

Saranno organizzate alcune giornate formative per sensibilizzare i lavoratori a iniziare dalle posture scorrette che possono causare danni fisici

Più sicurezza nelle aziende e una maggiore cultura sulla prevenzione. Sono questi i temi principali attorno ai quali ruota la collaborazione tra Confartigianato Imprese Sicilia e Inail. Nei giorni scorsi, il presidente regionale di Confartigianato Giuseppe Pezzati e il segretario
regionale Andrea Di Vincenzo, hanno incontrato il direttore regionale dell’Inail Carlo Biasco. I vertici di Confartigianato e Inail hanno così intrapreso la strada per siglare un protocollo di intesa, con l’avvio di alcune giornate formative volte a sensibilizzare le varie categorie della federazione, sul tema, ad esempio, delle posture incongrue e dei rischi che ne potrebbero derivare.

DiVincenzoBiascoPezzati-2"La sicurezza sul lavoro – dicono Pezzati e Di Vincenzo – è per noi un tema di fondamentale importanza. Possiamo dire il punto di partenza attorno al quale ruota poi tutta l’organizzazione del lavoro delle imprese artigiane. Vogliamo e dobbiamo mettere le nostre aziende nelle condizioni di conoscere tutti i rischi legati alla propria attività e suggerire dei correttivi là dove siano necessari. Grazie alla formazione che avvieremo con l’Inail, faremo in modo di avere lavoratori più responsabili ed imprese in sicurezza".

"L’istituto – afferma Carlo Biasco, direttore Inail Sicilia – vuole consolidare anche con queste iniziative il modello partecipativo che coinvolge le istituzioni, le parti sociali, gli altri enti e organismi operando per favorire una significativa riduzione del costo umano ed economico che gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali hanno per i singoli lavoratori, per le imprese e per il sistema produttivo del Paese. Il dato sugli infortuni - oltre 1.000 nei primi 8 mesi del 2019 - nelle imprese artigiane siciliane, sprona l’Istituto ad attuare azioni concrete per raggiungere, con eventi formativi ad hoc, anche questa tipologia di lavoratori. Lavoratori che operano in microaziende dove un infortunio o una malattia professionale, oltre a essere pregiudizievoli per l’interessato, producono effetti negativi sulle attività aziendali e all’interno del contesto familiare. La gestione della formazione, oltre a creare risparmi per le singole aziende, è pertanto un dovere morale per chiunque abbia la possibilità di fare qualcosa per prevenire il fenomeno infortunistico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palmese-Palermo, rissa furibonda tra tifosi rosanero: ci sono feriti

  • Incidente a Corleone, auto sbanda e finisce contro un albero: morto diciannovenne

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento