Travolse e uccise un pedone in via Roma, condannato: "Andava a 75 km/h"

Questo il dato emerso durante il processo per omicidio stradale a carico del giovane Marco Ferdico, condannato a 4 anni e mezzo. La vittima è il 55enne bengalese Muhit Chowdhury, investito a marzo mentre tornava a casa dopo una giornata di lavoro

Via Roma, il luogo dove si è verificato il tragico incidente

Quella tragica notte di marzo, quando travolse e uccise un uomo, stava percorrendo via Roma a bordo della sua Smart a una velocità di almeno circa 75 chilometri orari. E’ quanto emerso dalla perizia eseguita da un tecnico nominato dal tribunale che ha condannato in primo grado a 4 anni e 6 mesi il ventenne Marco Ferdico. A perdere la vita sull’asfalto della centrale via cittadina era stato il commerciante 55enne bengalese Muhit Chowdhury (foto in basso).

Il giovane era stato rintracciato dagli agenti della polizia municipale la stessa notte dell’incidente. Diversi i testimoni che hanno assistito alla scena annotando la targa dell’auto che aveva falciato l’uomo mentre attraversava. Così come diverse sono le telecamere che hanno ripreso la fuga del giovane che si è rifugiato in casa dopo aver tentato senza successo di contattare il fratello per raccontargli in quali guai si era cacciato e chiedergli consiglio. 

Non appena Ferdico si è trovato di fronte agli agenti della polizia municipale che avevano raggiunto la sua abitazione al Capo non ha potuto fare altro che ammettere le proprie responsabilità. "Ho avuto paura e sono fuggito. Sono dispiaciuto ma non l’ho visto", aveva detto. Un’ammissione che, dopo due mesi agli arresti domiciliari per il “pericolo di inquinamento probatorio”, lo ha condotto verso il processo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

muhit-2L’avvocato difensore del ventenne ha sollevato in aula il comportamento adottato dal pedone che non avrebbe attraversato sulle strisce pedonale mentre faceva rientro a casa al termine di una giornata di lavoro nel suo negozio di accessori per cellulari e bigiotteria a pochi passi da via Maqueda. Per Ferdico, accusato del reato omicidio stradale con l’aggravante della fuga, anche il ritiro della patente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

Torna su
PalermoToday è in caricamento