L'incidente mortale in zona via Dante, Rap in lacrime per Nicola: "Professionista di punta"

Si chiamava Nicola Polisano il 54enne deceduto in via Selinunte. La vittima era un architetto che si occupava di progettazione degli impianti. Il ricordo del presidente Norata: "Un lavoratore capace di lasciare concreti segni di alta progettualità"

Nicola Polisano

Si chiamava Nicola Polisano ed era un architetto dipendente della Rap la vittima dell'incidente mortale avvenuto ieri pomeriggio all'incrocio tra via Selinunte e via Piazzi, in zona via Dante. L'uomo, 54 anni (ne avrebbe compiuti 55 a settembre), era a bordo di una Vespa quando si è scontrato con un'auto. Un impatto fatale. Inutili i tentativi dei sanitari del 118 di rianimare la vittima.

Il cordoglio dell'amministratore unico della società che gestisce la raccolta dei rifiuti a Palermo Giuseppe Norata: "Come uomo e come padre non posso non rimanere sconvolto per una morte che improvvisamente ha sottratto un giovane all'affetto dei sui cari, degli amici e dei colleghi. Come Presidente di Rap sono costernato perché la morte ha colpito uno dei nostri professionisti di punta, serio ed equilibrato, competente ed entusiasta, un lavoratore capace di lasciare concreti segni di alta progettualità. Alla famiglia, il mio personale abbraccio e quello di tutta l’azienda a cui Nicola era particolarmente legato".

Polisano, sposato e padre di due figli, era l'architetto responsabile del polo impiantistico di Bellolampo e stava lavorando alla progettazione sesta vasca. Sulla dinamica indagano i vigili urbani.

Al cordoglio dell’azienda si unisce il sindaco Leoluca Orlando che esprime "vicinanza al dolore della famiglia e dei colleghi, per una tragica perdita che colpisce tutta la comunità".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento