Incidente in via Calvi, violento scontro nella notte tra due auto: grave un giovane

L'incidente all'incrocio con via Enrico Albanese. In prognosi riservata il 26enne che si trovava al volante della sua Peugeot 307. Sia per lui che per l'altro automobilista, un diciottenne alla guida di una Fiat 500, è stato disposto l'alcol test

L'incidente all'incrocio tra via Pasquale Calvi e via Enrico Albanese - foto Facebook Carmen Avellone

Ancora un violento scontro, l'ennesimo all'incrocio tra via Pasquale Calvi e via Enrico Albanese. Un ragazzo di 26 anni, F.L., è stato ricoverato a Villa Sofia dopo un incidente avvenuto intorno alle 2 di stanotte e in cui sono rimaste coinvolte due auto. Il giovane si trovava al volante della sua Peugeot 307 che a seguito dell'impatto con la Fiat 500 del diciottenne S.B., rimasto miracolosamente illeso, si è schiantata contro un muro.

Secondo una prima ricostruzione l'auto di F.L. stava percorrendo via Albanese in direzione via Libertà mentre il diciottenne viaggiava su via Pasquale Calvi. Dopo l'incidente sono intervenuti gli agenti dell'Infortunistica della polizia municipale per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica. I sanitari del 118 hanno soccorso sul posto S.B. e trasportato d'urgenza il 26enne in ospedale dov'è entrato in codice rosso.

Il ragazzo, che ha riportato diversi traumi, è stato ricoverato nel reparto di Neurorianimazione. Gli agenti della polizia municipale, come da prassi, hanno eseguito l'alcol test per verificare le condizioni dei due automobilisti al momento dell'incidente. Entrambe le auto sono state rimosse con il carro attrezzi in attesa che le forze dell'ordine procedano con il sequestro per eseguire ulteriori accertamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

Torna su
PalermoToday è in caricamento