Lo schianto col Suv in centro, Mondello sotto choc per la morte del figlio del titolare del bar Renato

L'incidente nella notte tra via Gaetano Daita e via Torrearsa. Claudio Amorosi, che faceva il barman nell'attività di famiglia, è rimasto intrappolato tra le lamiere. I residenti: "Lo conoscevamo tutti, era sempre disponibile". Rita Dalla Chiesa: "Indicibile dolore"

Claudio Amorosi

Un silenzio quasi irreale ammanta oggi Mondello. Non è solo il vento freddo ad avere ammutolito la borgata marinara, ma la notizia arrivata nella notte. In via Gaetano Daita, in pieno centro, un suv si è ribaltato e un uomo è morto nell'impatto. Il cuore che ha smesso di battere è quello di Claudio Amorosi, figlio del titolare del bar Renato, vera istituzione della borgata. Sulla porta d'ingresso il biglietto che nessuno voleva leggere: "Chiuso per lutto". Residenti e clienti abituali non riescono ancora a crederci: "Claudio? Sempre disponibile. Impossibile dimenticarlo".

Incidente in via Daita, morto il figlio del titolare del bar Renato

L'incidente intorno alle 2.30. Amorosi ha perso il controllo del suo fuoristrada Jeep Renegade. Prima si è schiantato contro sei auto in sosta e poi si è ribaltato. L'uomo è rimasto nell'abitacolo e per liberarlo è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco. Ma era troppo tardi. Il 118, arrivato sul posto, ha solo potuto constatare il decesso. Con Amorosi viaggiavano altre due persone, rimaste illese. Sul posto anche la polizia e la municipale, che deve adesso ricostruire l'esatta dinamica dei fatti. Il corpo di Amorosi, intanto, è stato restituito alla famiglia. L'auto è invece sotto sequestro.

"Un ragazzo splendido - dicono i clienti abituali del bar - gentile, disponibile. Siamo tutti sconvolti". Amorosi faceva il barman e lavorava nel proprio nel locale di famiglia, era diventato papà da appena un anno. I genitori sono molto noti in città. Sui social si moltiplicano i messaggi di cordoglio. Anche Rita Dalla Chiesa, che nei suoi soggiorni a Palermo è cliente abituale del bar, ha voluto manifestare la sua vicinanza alla famiglia. "Solo per dire a te e Renato che vi voglio un bene immenso. Non ci saranno mai parole per potervi aiutare. Rita Valeria, non ci sono parole di conforto per un tale indicibile dolore...ti abbraccio forte".

Il comandante dei vigili: "Rischiata strage, via i dehors"

"Anche se solo amiche virtuali - scrive un'altra amica - sento, come mamma, l'esigenza di starti vicino in silenzio perché un dolore così forte non può essere espresso in parole. Una carezza". 


 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (32)

  • Era un bravo ragazzo ma non alla guida ... chi non si fa delle domande in questa vicenda è solo perché gli era amico o parente

  • Avatar anonimo di mario
    mario

    certamente andava a fortissima velocità. Morire in pieno centro all'interno di un Suv di tutto rispetto, abbastanza rinforzato non è cosa facile. Mi piacerebbe sentire i due che sono rimati illesi!

  • Mi unisco al dolore dei genitori....un forte abbraccio

  • L irresponsabilità ha le sue conseguenze, nel male e nel bene!!

  • Avatar anonimo di Elle ullo
    Elle ullo

    Condoglianze 

  • Non credo che sia questo il momento di fare gli agenti della scientifica!!!c‘é già chi di mestiere lo sta facendo in silenzio e poi si sapranno le cause!!!é osceno leggere commenti accusatori senza sapere nemmeno dove si trova via Daita,detto questo mi stringo nel cordoglio alla famiglia Amorosi che ha perso un figlio,un marito,un padre????Rip Claudio????

    • Impari ad usare i punti interrogativi.

      • Ignorante ,prova a mettere delle faccine e vedrai che al loro posto ti ritrovi i punti interrogativi!!!!se ti servono lezioni di italiano non esitare a contattarmi.fare polemica in un post di cordoglio e da dementi.ciao

  • niente potrà mai colmare il vuoto che questa persona ha lasciato....una piccola creatura che crescera senza papà..una moglie che si e vista svanire i sogni di una vita....una madre e un padre..che è come se gli avsessero asportato il cuore...fratelli sorelle...che non riusciranno mai a realizzare questa perdita...e a te che non ci sei piu purtroppo almeno guidali da lassù...con immenso dolore porgo le mie piu sentite condoglianze alla famiglia...e che Dio possa averlo in gloria e aiutare voi nel compito difficile di vivere la sua assenzs...riposa in pace

  • Avatar anonimo di Mario
    Mario

    R. I. P caro ragazzo. 

  • I commenti sono necessari ma questi dolori non conoscono giustizia e immediata consolazione qualunque sia stato il motivo qualunque pensiero saggio e di regole ci sia dietro è andato via un giovane una vita e ha bisogno di rispetto anche qui! La vita è un attimo .e la morte non conosce età momenti e regole Saluti

  • Condoglianze per una persona che non c'è più, e grandissimo coraggio ai famigliari. Le polemiche sono tutte fuori luogo. RIP????????

  • L'alta velocità provoca questo.

  • Mario sono rammarica per questo nuovo morto, lo conoscevo di vista nel bar Renato non sapevo che era il figlio, un giovane serio e disponibile. Ma secondo me c'è qualcosa di strano, sicuramente qualche malore che lo a colpito a l'inprovviso. RIP. E Condianze alla famiglia.

  • Non si può correre così forte in città. Punto.

  • Condoglianze ????????????anche se non lo conoscevo sentire queste notizie fa sempre male????????????

  • Ma come si può morire dopo carambola di macchine e accapponare che una macchina abbastanza resistente in una strada del centro città!!!!

    • Mi dispiace per una giovane vita spezzata, Francesca scendi dal mondo delle fiabe perché in quella strada del centro non andava di certo a 40 Km/h. Non solo, potevano esserci anche pedoni innocenti ma l'orario ha circoscritto altre ventuali brutte notizie. In ogni caso R.I.P.

  • Forse è stato un malore, forse è stato l'alcool, forse è stata una distrazione col telefono. Ma se fosse stato il telefono è arrivata l'ora di inventare un piccola antenna da installare in tutte le auto che respinge il segnale telefonico all'interno della macchina. Quindi chi vuole usare il telefono, deve necessariamente fermare l'auto, uscire fuori e telefonare.

  • Chissà che velocità andava. In centro città non si può morire così.

    • Quale velocità, cosa dice???? Un malore improvviso e un ranagade cappotta da solo....

      • cappotta da solo? a che velocità

    • Tutto é possibile, anche un improvviso malore.

      • Già....un improvviso malore.....paralizza il piede sull acceleratore...probabile....

        • Si saprà...

    • non credo...si sarà addormentato, sfortuna. punto

      • Si certo, sfortuna come no!!!!

      • Sfortuna?

  • Che tristezza! Condoglianze alla famiglia!

  • Vita mia♥️

  • Immenso dolore... condoglianze alla famiglia

  • Notizie come questa dovrebbero servire da monito per avere più rispetto per sé e gli altri... Ed evitate di leggerne altre in futuro.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La banda spacca vetrine non perdona: svaligiato negozio Giglio nella notte

  • Sport

    Grande esodo a Roma, il Palermo prova a salvare la B e Arkus paga gli stipendi

  • Cronaca

    Frasi del boss Provenzano in un post, bufera su consigliere comunale agrigentino

  • Cronaca

    C'è il via libera: a Palermo taser a tutte le forze dell'ordine entro l'estate

I più letti della settimana

  • Rissa sfiorata tra Massimo Giletti e il sindaco di Mezzojuso: "Mi mette le mani addosso?"

  • Arrivata la sentenza, Palermo all'inferno: "Ultimo posto e retrocessione in C"

  • Falsi incidenti per truffare le assicurazioni, scoperta altra banda: 16 arrestati e 25 indagati

  • Il viaggio, il malore e il cuore che si ferma: Cinisi sotto choc per la morte di un'undicenne

  • Incidenti finti, lacrime vere: "Mattoni per rompermi il braccio, piangevo ma non si fermavano"

  • La banda dei falsi incidenti, i nomi delle 41 persone coinvolte

Torna su
PalermoToday è in caricamento