Gravi ferite dopo incidente con la moto, muore giovane papà di 4 figli: "E' inaccettabile"

Girolamo Fenech, per tutti "Mimmo", lo scorso 20 febbraio era stato ricoverato a Villa Sofia in condizioni disperate dopo essersi schiantato in via Florio contro un'auto, una Volkswagen Polo, mentre viaggiava in sella alla sua Yamaha. Aveva 40 anni. Il dolore di chi lo conosceva bene

Girolamo Fenech

Ha lottato per quasi due settimane tra la vita e la morte ma non ce l'ha fatta. Girolamo Fenech, 40 anni, rimasto coinvolto in un grave incidente lo scorso 20 febbraio, si è spento ieri sera. Fatali le conseguenze dello scontro frontale avvenuto in via Florio. L'uomo era stato ricoverato a Villa Sofia in condizioni disperate dopo essersi schiantato contro un'auto, una Volkswagen Polo, mentre viaggiava in sella alla sua Yamaha.

Incidente in via Florio, grave un 40enne

I due mezzi si erano scontrati in via Florio all’altezza del civico 126, non lontano da viale Cottolengo, a Villaggio Ruffini. Un impatto molto violento. Fenech era stato portato a Villa Sofia nel reparto di Rianimazione, intubato e sedato. I primi accertamenti fin da subito avevano evidenziato fratture e lesioni in tutto il corpo. Immediatamente era stato sottoposto ad alcuni interventi. Ieri sera Fenech è morto.

Girolamo Fenech, per tutti "Mimmo", aveva quattro figli e lavorava come cameriere. Tantissimi i messaggi sulla sua bacheca Facebook. "Non ci sono parole - scrive un cugino - in questi casi bisogna solo tacere e non dire nient'altro, hai lasciato un vuoto che penso non si potrà mai colmare, hai lasciato la tua famiglia troppo presto non doveva andar cosi, tutto è inaccettabile". "Resto sconvolta e senza parole, resto in silenzio - è il commento di un'altra persona che lo conosceva bene -. Resto ferma a ricordarti così... Sempre con il sorriso sulle labbra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento