Incidente a Brancaccio, auto investe due donne e fugge: morte madre e figlia

E' accaduto in via Fichidindia. Le vittime, di 62 e 42 anni, stavano attraversando la strada quando è sopraggiunta una Fiat Punto. Inutili i soccorsi. Sul posto carabinieri e polizia municipale. Fermato un uomo di 35 anni

Annamaria La Mantia e la figlia Angela Merenda

Ancora un incidente stradale mortale in città. Due donne, mamma e figlia di 63 e 43 anni, sono state travolte da un'auto intorno alle 23 di ieri in via Fichidindia, a Brancaccio. 

Secondo una prima ricostruzione, Annamaria La Mantia e la figlia Angela Merenda stavano attraversando la strada quando è sopraggiunta l’auto, una Fiat Punto. Il conducente non si è fermato a prestare soccorso. La madre è morta sul colpo, il cuore della la figlia ha cessato di battere poco dopo l'arrivo in ospedale. Sul posto, oltre al 118, sono intervenuti i carabinieri e la polizia municipale. 

L'incidente a Brancaccio, un testimone: "Scena straziante"

Uno dei familiari delle due vittime ha inseguito la vettura che fuggiva e ha preso il numero di targa. I militari e gli agenti della municipale si sono messi alla ricerca del veicolo. L'auto, con segni evidenti dello scontro, è stata ritrovata poco dopo. Non era assicurata. Rintracciato il proprietario, un uomo di 35 anni, condotto in caserma e sottoposto in queste ore a un lungo interrogatorio.

Arrestato l'automobilista: "Sono fuggito per paura"

Solo ieri si era registrata un'altra vittima della strada. E' morto in ospedale l’anziano investito alla fine di marzo scorso in viale Regione, nella carreggiata in direzione Catania, all’altezza della rotonda di via Belgio. Le condizioni del 75enne Salvatore Parisi erano apparse subito gravi, ma la situazione è precipitata nel giro di poco tempo.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento