Incidente in via Castellana, uomo travolto e ucciso da una Smart

L'impatto all'altezza del civico 90. A perdere la vita un 78enne, che stava camminando a piedi quando è sopraggiunta la vettura. Inutili i soccorsi da parte del 118. Sul posto anche i carabinieri e la polizia municipale

Incidente in via Castellana

Ancora una vittima della strada in città. Un incidente mortale si è verificato nel primo pomeriggio in via Castellana, all'altezza del civico 90. Un uomo di 78 anni - Giuseppe Lecce - è stato travolto da una Smart Fortwo guidata da un 33enne, A.G.. L'uomo stava camminando a piedi quando è sopraggiunta la vettura. Troppo gravi le ferite riportate e il suo cuore ha smesso di battere. 

Sul posto sono intervenuti i carabinieri, il 118 e la polizia municipale. Inutili però i soccorsi prestati dal personale sanitario. Spetta ai vigili della sezione infortunistica ricostruire l'esatta dinamica. Il conducente dell'auto sarà sottoposto agli accertamenti di rito e il mezzo è stato sequestrato. I residenti parlano di un "rumore fortissimo" e lamentano la scarsa sicurezza della strada.

Quello di via Castellana è il terzo incidente in soli due giorni con vittime palermitane. Nei pressi di Scopello ieri è morto Michele Di Fresco, 39 anni, rimasto coinvolto in uno scontro frontale tra due vetture. Il tenore del coro della Scala, il palermitano Giuseppe Bellanca, è invece deceduto a Milano dopo che la sua moto è finita contro un camion.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento