Tre incidenti in poche ore, un ferito grave nel frontale fra due scooter

Un sessantenne è stato ricoverato in codice rosso a Villa Sofia dopo uno scontro avvenuto in via Casalini. Collisione fra un Suv e un furgone in piazza Leoni. Motociclista cade dopo l'impatto con un'auto in via Marchese di Villabianca

I passanti mentre proteggono dal sole il motociclista coinvolto nell'incidente

Tre scontri e quattro feriti in poche ore. Raffica di incidenti in città, dalla periferica via Casalini fino a piazza Leoni e via Marchese di Villabianca. Il primo dei tre, in ordine cronologico, è avvenuto alle 20.30 di ieri nella strada che collega viale Michelangelo e via Leonardo da Vinci. Nell'impatto sono rimasti coinvolti due scooter. A restare ferito un sessantenne che viaggiava in sella a un Honda Sh, soccorso dal personale sanitario del 118 e portato in ambulanza a Villa Sofia.

In un primo momento le condizioni di M.C., originario del Marocco, sono apparse molto gravi. Tanto che dopo i primi accertamenti i medici gli hanno attribuito il codice rosso, prendendosi quasi due ore prima di escludere la riserva sulla vita. Ferite lievi per il conducente dell'altro scooter, il 28enne C.D.C., che dopo lo scontro ha terminato la sua corsa contro un'Alfa Romeo 147 parcheggiata all'altezza del civico 1652. Anche lui è stato portato con un mezzo del 118 a Villa Sofia ma è stato dimesso poco dopo.

Gli altri due incidenti sono avvenuti oggi, a ridosso dell'ora di pranzo. Il primo in piazza Leoni, proprio davanti ai leoni dell'ingresso della Favorita. Uno scontro all'incrocio, regolato da semaforo, in cui sono rimasti coinvolti un Suv e un furgone. Ferito lievemente il conducente dell'auto di colore bianco.

L'altro episodio è stato registrato in via Marchese di Villabianca, all'incrocio con via Laurana. Ad avere la peggio un uomo che si trovava alla guida della sua moto Bmw R1150, sbalzato per terra con violenza. I primi a soccorrerli sono stati alcuni passanti che lo hanno protetto dal sole con una coperta in attesa dell'intervento dei sanitari del 118. Secondo una prima ricostruzione l'uomo (di cui non si conoscono le generalità) si sarebbe scontrato con una Ford che dal primo di tratto di via Laurana non avrebbe svoltato a sinistra vero via Marchese di Villabianca - come impone la segnaletica - ma avrebbe tirato dritto verso il secondo tratto della stessa via. "Questo è il terzo caso - spiega un testimone a PalermoToday - che si verifica in poco meno di due settimane. Il numero crescerebbe esponenzialmente se prendessimo in esame gli ultimi anni. Gli automobilisti non rispettano le regole, forse servirebbe qualche vigile urbano in più a controllare. O si aspetta forse che muoia qualcuno?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento