Brancaccio, investita bimba di 6 anni: "Aiutateci a trovare il pirata della strada"

E' l'appello lanciato dai genitori della piccola e dallo Studio 3A-Valore Spa, società specializzata in risarcimento danni. Il fatto è accaduto lo scorso 24 aprile in via San Ciro: una vettura di colore grigio è piombata sulla bambina procurandole la frattura di tibia e perone

Il punto esatto di via San Ciro dove il pirata della strada ha investito la bambina

"Aiutateci a trovare il pirata della strada che lo scorso 24 aprile ha investito una bambina di 6 anni in via San Ciro, all’altezza del civico 7/A, procurandole la frattura di tibia e perone". E' l'appello lanciato dai genitori della piccola e dallo Studio 3A-Valore Spa, società specializzata a livello nazionale nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini. 

Labambina è stata investita mentre camminava tranquillamente a bordo strada con la mamma e una cuginetta: stavano rincasando dopo essere state in un parco giochi. Le tre procedevano in fila indiana sul ciglio della carreggiata, essendo i marciapiedi perennemente occupati dalle auto in sosta (vietata). All’improvviso, su di loro è piombata una vettura di colore grigio, non meglio identificata, che proveniva da via Brancaccio, dunque nel senso opposto. L’auto ha investito la bambina, scaraventandola a terra, e ha colpito di striscio con lo specchietto retrovisore anche la cuginetta: impossibile che il conducente non si sia accorto dell’urto. Tuttavia, l’automobilista non si è fermato a prestare soccorso e a sincerarsi delle condizioni delle due bimbe, ma ha tirato diritto, dileguandosi nel traffico.

Inizialmente sembrava che la piccola se la fosse cavata solo con botte e contusioni ma, persistendo e anzi aumentando sempre di più i dolori alla gamba destra, i genitori l’hanno accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale Cervello, dove le radiografie a cui è stata sottoposta hanno evidenziato una brutta frattura a tibia e perone, per un mese di prognosi, salvo complicazioni. La bambina ha dovuto portare a lungo il gesso ed è rimasta scossa dall’accaduto: tuttora fatica a mettere il piede a terra ed ha il terrore di andare per la strada. 

I genitori hanno presentato querela per lesioni presso il commissariato di Pubblica sicurezza di Brancaccio, fornendo anche le generalità di due testimoni che hanno assistito alla scena. La famiglia della bambina e lo Studio 3A lanciano un appello a chiunque avesse visto qualcosa o avesse elementi utili per rintracciare il pirata della strada, rivolgendosi agli inquirenti o telefonando allo Studio 3A al numero verde 800-090210.

Potrebbe interessarti

  • Bagno al mare dopo mangiato, sì che si può fare: tutta la verità sul (falso) mito

  • Cactus mania, avere piante grasse in casa non è solo bello ma fa anche (molto) bene

  • Api, vespe e calabroni non si uccidono ma si allontanano: ecco i rimedi naturali

  • Fare la spesa risparmiando, 10 regole d'oro che i palermitani spreconi dovrebbero seguire

I più letti della settimana

  • Centro storico, studentessa seguita e poi violentata sotto casa: fermati due bengalesi

  • Blitz antimafia fra Palermo e New York, 19 arresti: decapitato mandamento di Passo di Rigano

  • Incidente sulla A29, auto contro il guardrail: muore 13enne, gravissimo il fratello

  • Morto noto commerciante palermitano, era lo zio di Eleonora Abbagnato

  • Tragedia in autostrada, bimbo di 9 anni in condizioni disperate: "Ha un gravissimo trauma cranico"

  • E' morto il chirurgo Mezzatesta: "La medicina ha perso un genio"

Torna su
PalermoToday è in caricamento