Incidente a Isnello, tragedia alla Targa Florio: morti un pilota e un commissario di gara

L'impatto è avvenuto in località Piano Torre. Il conducente dell'auto sportiva avrebbe perso il controllo travolgendo l'ufficiale. In gravi condizioni il navigatore, figlia del pilota, trasportata in ospedale a Petralia. Annullata la competizione

Il luogo dell'incidente - foto Rosaura Bonfardino

Tragedia alla Targa Florio, auto sbanda e travolge un commissario di gara. E’ di due morti il bilancio dell’incidente avvenuto nella tarda mattinata di oggi a Isnello, all’altezza del chilometro 10 della strada provinciale 54, in località Piano Torre. A perdere la vita Mauro Amendolia (53 anni), che viaggiava insieme alla figlia Gemma (27) sulla sua Mini Cooper, e l'ufficiale di gara Giuseppe Laganà. La ragazza, in gravi condizioni, è stata trasportata d’urgenza all’ospedale Madonna dall'Alto di Petralia Sottana.

LEGGI ANCHE - TRAGEDIA ALLA TARGA FLORIO, I RETROSCENA

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Isnello e le ambulanze del 118. Secondo una prima ricostruzione il conducente dell’auto sportiva dell'equipaggio 29 Ssd Messina Racing Team, durante la prova speciale 3 "Piano Battaglia 1", avrebbe perso il controllo del mezzo a causa del nevischio presente sull'asfalto investendo l’ufficiale di gara. Un impatto violento che non ha lasciato scampo ad entrambi.

LE IMMAGINI DAL LUOGO DELL'INCIDENTE | VIDEO

Mauro Amendolia, 52 anni, era un perito assicurativo e consulente di infortunistica stradale, e aveva un ufficio in via Giuseppe Natoli a Messina. Da sempre era appassionato di corse automobilistiche, passione che ha trasmesso alle figlie, Gemma, 26 anni, e Valentina. Le due ragazze avevano fatto coppia in diverse gare. Gemma si era laureata lo scorso marzo in Architettura all’università di Reggio Calabria e durante l’estate lavorava in un lido balneare.

LEGGI ANCHE - GLI ORGANIZZATORI SOSPENDONO LA CORSA

Giuseppe Laganà, 56 anni, commissario di percorso, faceva l’escavatorista a Catania ed è originario di Lentini, in provincia di Siracusa. Molto religioso, padre di due figli, nella pagina Facebook aveva postato una sua foto durante la Targa Florio dell’anno scorso col campione Jacky Ickx. Era anche un appassionato di motociclismo e fan di Valentino Rossi. Molti i commenti degli amici che hanno appreso della sua morte. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di tony
    tony

    Cari lettori e' una scommessa farla rivivere su questre stade anguste di campagna che una volta con le auto di 40---50 anni fa' al massimo sbandando andavi a cacocciole.oggi il circuito non e' approvato x auto che fanno 250 kmh e che fra muretti,scaffe e asfalto vecchio mettono tutto a rischio.

  • Che tragedia. Ma perché la sicurezza viene sempre messa in secondo piano? Leggere queste notizie al giorno d'oggi non fa altro che causare rabbia.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sassi e uno sparo contro l’auto: Brumotti e la troupe di "Striscia" aggrediti allo Zen

  • Incidenti stradali

    Incidente in via dei Cantieri, ragazza investita da un'auto: trasportata in ospedale

  • Cronaca

    Piano Battaglia, sbatte contro un pupazzo di neve e si frattura il piede: salvato  

  • Cronaca

    Brancaccio, beccati mentre "ripuliscono" un ristorante tentano la fuga sul cornicione: presi

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Mazara: tir di traverso, autostrada bloccata

  • Via Dante, militante di Forza Nuova legato e pestato in strada

  • Vendevano la figlia ai pedofili, il racconto shock: "Non mi piaceva fare quelle cose"

  • Vince un milione ma non lo riscuote, Sisal: "Il tempo sta per scadere"

  • Trappeto, facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due pedofili

  • Rapine a segno sui bus e per strada, tre arresti: "Erano il terrore dei ragazzini"

Torna su
PalermoToday è in caricamento