Tragico incidente in moto, giovane palermitano muore a Londra

L'impatto nella notte tra lunedì e martedì. Il ventiduenne Piero Capitelli, originario di San Cipirello, è rimasto per ore attaccato a un respiratore. Da oltre 3 anni si trovava nella capitale inglese dove lavorava come cameriere

Pietro Capitelli, il giovane morto a Londra in un incidente

Ha lottato per 24 ore, ma alla fine si è dovuto arrendere. Troppo gravi le ferite riportate in uno schianto in moto a Londra. Per giovane di 22 anni, originario di San Cipirello, è stata dichiarata la morte cerebrale. Il tragico incidente è avvenuto nella notte tra lunedì e martedì nella capitale inglese. La vittima si chiamava Piero Capitelli, che da oltre 3 anni si era trasferito in Inghilterra per lavoro.

Dopo l'incidente il ragazzo, che da più di un anno faceva il cameriere in un ristorante italiano, è stato trasferito d'urgenza al pronto soccorso dove i medici hanno fatto il possibile per strapparlo alla morte. La situazione però è precipata nel giro di poche ore, lasciando solo una flebile speranza ai familiari.

A dare la notizia ai genitori è stato il Consolato italiano. Madre e padre del ventiduenne hanno preso il primo aereo per raggiungere il figlio, attaccato a un respiratore artificiale. Sono state ore di ansia, anche per gli amici e i familiari qui in Sicilia. Ma alla fine la tragica notizia: Piero non ce l'ha fatta. I genitori hanno deciso di donare gli organi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • Omicidio di Ana Maria, parla l'ex compagno: "Mi ha detto che aspettava un figlio da me"

  • Poliziotti si fingono inquilini e scovano super latitante in casa: arrestato Pietro Luisi

  • Incidente a Partinico, perde il controllo dello scooter e cade: morto 21enne

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

Torna su
PalermoToday è in caricamento