Stop non rispettato, incidente in corso Calatafimi: grave una guardia giurata

L’impatto all’altezza di via Chinnici. Ad avere la peggio un 53enne che stava raggiungendo il posto di lavoro: dopo i primi soccorsi prestati dai sanitari del 118 è stato portato a Villa Sofia. Indaga la polizia municipale

L'incrocio tra via Generale Chinnici e corso Calatafimi

Violento scontro auto-moto a causa di uno "Stop" non rispettato. Una guardia giurata di 53 anni, G.Z., è stata ricoverata in gravi condizioni dopo un incidente avvenuto nella tarda mattinata di oggi in corso Calatafimi, all'incrocio con via Generale Domenico Chinnici. Al momento dell'impatto con una Hyundai i20 si trovava in sella alla sua Honda Cbr e stava percorrendo la strada in direzione di Monreale.  

La guardia giurata è stata soccorsa sul posto dai sanitari del 118 che poi l'hanno portata in ambulanza a Villa Sofia, dove è stata presa in cura dai medici del Trauma center. Il 53enne ha riportato ferite e traumi in varie parti del corpo, compreso il viso, sfregiato dalla rottura della visiera del casco che indossava. I primi esami hanno evidenziato anche alcune fratture costali e contusioni polmonari che necessitano ulteriori controlli. L'uomo non è in pericolo di vita, ma dovrà essere sottoposto a un intervento.

Solo tanta paura per l'automobilista, la 37enne V.S., che proveniva da via Generale Domenico Chinnici. Secondo una prima ricostruzione effettuata dagli agenti della sezione Infortunistica della polizia municipale - che hanno eseguito i rilievi - la donna non avrebbe rispettato lo "Stop" e si sarebbe immessa in corso Calatafimi senza fermarsi.

Un altro incidente, in circostanze ancora da chiarire, è avvenuto circa un'ora dopo all'incrocio tra corso Calatafimi e via Umberto Maddalena. Un uomo è stato soccorso da un'ambulanza del 118 e portato nel vicino ospedale Ingrassia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento