Incidente stradale, morta a 42 anni ginecologa palermitana

Alessandra Cardella dal 2009 lavorava in Piemonte. Il ricordo del direttore dell'Asl To3, azienda sanitaria nel Torinese: "Riposa in pace dottoressa, la tua Palermo ti attende"

Il tamponamento costato la vita ad Alessandra Cardella

E' morta per le conseguenze di un incidente stradale Alessandra Cardella, ginecologa e ostetrica palermitana. Aveva 42 anni e dopo la la laurea in Medicina e Chirurgia e la specializzazione in Ginecologia nell'università di Palermo, dal 2009 lavorava in Piemonte, nell'ospedale di Rivoli, come dirigente medico. Dipendenti e pazienti, appresa la triste notizia, sono rimasti senza parole per la scomparsa.

Alessandra Cardella si è spenta la sera di mercoledì 14 agosto 2019 all'osepdale San Luigi di Orbassano. Otto giorni prima, il 6 agosto, era rimasta coinvolta in un maxi-tamponamento avvenuto a Grugliasco. Subito l'incidente non era sembrato grave. Ma le ferite riportate, unite a uno stato di salute precario per patologie precedenti, hanno portato la donna, stimata e apprezzata professionista (che molte mamme stanno ringraziando commosse in queste ore sui social network), alla morte.

Alessandra Cardella era un punto di riferimento. Aveva una lunga esperienza di formazione professionale e sanitaria e dopo aver lasciato Palermo aveva svolto parte della specializzazione nell’ospedale Sant’Anna di Torino. Poi un master con il dottor Pasini a Milano come sessuologa.

Questo il ricordo di Flavio Boraso, direttore generale dell'Asl To3, l'azienda sanitaria locale di Collegno e Pinerolo, nel Torinese: "Alessandra non era una star della TV, non era una star, ma ugualmente va ricordata. Era una collega ginecologa a Rivoli, che ha vissuto una vita complessa, tribulata nella solitudine e nella complessità di una psiche che spesso devasta anche il nostro corpo. Si muoveva silenziosa, quasi assente, chissà, forse in attesa che qualcuno la fermasse per parlarle. Ora era più contenta, poteva tornare a lavorare, provare a ricominciare, ma il destino non le ha offerto una seconda possibilità ed un incidente d’auto, forse, le ha restituito la pace che cercava. Come direttore sono vicino alla sua famiglia, ai suoi colleghi, ma come uomo non posso dimenticare quello sguardo che chiedeva aiuto. Rip dottoressa, la tua Palermo ti attende". 

La salma della dottoressa Cardella sarà trasportata a Palermo, dove vivono ancora i suoi familiari, nella giornata di lunedì 19. Poi si terranno i funerali.

Articolo aggiornato alle 9.23 del 16 agosto 2019

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento