Isnello, speleologa cade in una grotta: soccorritori in azione tutta la notte per salvarla

La donna, 42 anni di Brolo, è finita dentro l'Abisso del vento a 100 metri di profondità durante un'escursione con altri otto compagni. Sono stati alcuni di loro a chiamare il Cnsas, corpo specializzato nel soccorso in ambiente impervio

Soccoritori in azione tutta la notte nelle Madonie per salvare una speleologa, 42enne di Brolo, rimasta ferita ieri pomeriggio dentro l'Abisso del vento, la grotta in territorio di Isnello, alle pendici di Cozzo Balatelli, a circa 100 metri di profondità. La donna intorno alle 16 stava facendo un'escursione con altri 8 compagni quando improvvisamente è scivolata procurandosi una frattura a una gamba. A questo punto due componenti del gruppo sono rimasti con lei mentre gli altri sono usciti per dare l'allarme al Cnsas, corpo specializzato nel soccorso in ambiente impervio. Alle 19 circa sul posto sono arrivati 15 tecnici del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico della stazione Palermo-Madonie, con due medici. Subito dopo sono arrivati i rinforzi da Catania con altro personale specializzato. 

"Il ferito - spiega il vice delegato X Speleo Cnsas Giuseppe Conti - è stato stabilizzato con la somministrazione di alcuni antidolorifici. Poi intorno alle 22 è iniziata la movimentazione della barella all'interno della grotta. Ora si trova alla sommità dell'ultimo pozzo. I tecnici si accingono ora a farle attraversare la parte d'ingresso rappresentata da un cunicolo stretto. Verso le 10,30 la donna sarà fuori dalla grotta".

L'intervento di salvataggio | VIDEO

I tecnici e i medici hanno lavorato in un ambiente molto difficile affrontando strettoie, pozzi e ambienti morfologicamente angusti, con una temperatura interna inferiore ai 10 gradi, con umidità oltre l'80% e uno stillicidio perenne dovuto alle piogge dei giorni scorsi. "Sin dalle prime fase di recupero della speleologa - dichiara il sindaco di Isnello, Marcello Catanzaro - siamo rimasti in contatto diretto con il soccorso alpino e la locale stazione dei carabinieri, abbiamo seguito le varie fasi di soccorso, un grazie per la solerzia e la professionalità degli uomini in campo, i quali dopo aver stabilizzato la donna ferita nelle prossime ore si procederà a portarla in superficie".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Rispondo per tutti voi, io ero presente sul luogo dell'incidente e quindi ne so più di voi tutti leoni da tastiera. 1 La donna infortunata è di Brolo e non di Bronte. 2 L'escursione è cominciata al mattino e non il pomeriggio e chi non è speleologo non sa che i tempi in grotta possono essere lunghi e quindi si può entrare col sole ed uscire con la luna o anche l'indomani. 3 In grotta si va tutto l'anno e non in particolari periodi a meno che non ci sia il rischio di piena o neve o condizioni meteo avverse da rendere rischioso anche solo l'avvicinamento alla grotta. 4 Chiunque frequenti le grotte è adeguatamente preparato sia dal punto di vista fisico che psicologico, la donna non ha rischiato nulla e non ha avuto mai paura in nessuna circostanza. Prima di sparare sentenze informatevi o documentatevi su cosa sia la speleologia e soprattutto FARE SPELEOLOGIA

    • Beh, dovrebbe rivolgere prima di tutto l'invito a chi scrive gli articoli.

  • La donna infortunata è originaria di Bronte, non di Brolo.

    • No.

  • Ottimo lavoro, complimenti. Però, fare un'escursione di pomeriggio, considerata la stagione.... Beh..

    • Da noi le escursioni le puoi fare 365giorni all anno e con la giusta preparazione anche in notturna. Il problema é l improvvisazione che in montagna non é una bella cosa. Per la signora in questione, non conoscendola non me la sento di giudicare

      • Contro la natura non v'è esperienza che tenga.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente in via Daita, col Suv contro le auto posteggiate e poi si ribalta: morto il figlio del titolare del bar Renato

  • Cronaca

    La polizia non dorme: "Le pattuglie di tutti gli otto commissariati in giro 24 ore su 24"

  • Cronaca

    "Non ha abusato della figlia", sentenza ribaltata in appello: incubo finito per un padre

  • Cronaca

    Assalto con pistola in via Sammartino, rapinata la sanitaria Vizzini

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, camion travolge auto: morto un magistrato

  • Il migliore cardiochirurgo del mondo? Lavora a Villa Sofia: "Così ha salvato una donna"

  • Giovanni e una vita tra toga, famiglia e pallone: "Magistrato di spessore, uomo serio e preparato"

  • Lacrime e silenzio per il funerale di Giovanni Romano: "Quel messaggio senza risposta di domenica notte"

  • Stroncato da un infarto mentre è in bici: morto avvocato palermitano

  • Mistero sui binari della metro, macchinista vede cadavere e ferma il treno

Torna su
PalermoToday è in caricamento