Giovane tarantino muore dopo incidente a 21 anni, il suo fegato finirà a Palermo

Un ragazzo di Manduria, in provincia di Taranto, si è spento in provincia di Bari a distanza di quasi due mesi da un terribile schianto: aveva espresso in vita il proprio consenso alla donazione

Alessandro Pisano - foto Facebook

Muore in un incidente stradale, il suo fegato finirà a Palermo. A distanza di quasi due mesi da un terribile schianto, un giovane di 21 anni, Alessandro Pisano, di Manduria, in provincia di Taranto, che aveva compiuto molti progressi, è morto nell'ospedale ecclesiastico 'Miulli' di Acquaviva delle fonti, in provincia di Bari.

I medici dell'equipe della unità operativa di Anestesia e Rianimazione diretta da Pierpaolo Ciocchetti e coordinata da Ovidio Miccolis hanno condotto a termine una procedura di donazione di organi a scopo di trapianto terapeutico. Il suo fegato è stato inviato all'Istituto Ismett di Palermo.

Il giovane aveva espresso in vita il proprio consenso alla donazione. La procedura è stata realizzata anche grazie al lavoro degli anestesisti del Miulli diretti da Vito Delmonte e alla collaborazione con le equipe chirurgiche del Policlinico di Bari. Il cuore e i due reni saranno trapiantati proprio nel nosocomio di Bari. L'incidente era avvenuto tra l'11 e il 12 maggio. Dopo il primo ricovero all'ospedale 'Santissima Annunziata' di Taranto il giovane era stato trasferito all'ospedale Miulli per la riabilitazione, avendo riportato conseguenze pesanti alla colonna vertebrale. Poi è sopraggiunta una complicanza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo protagonista, prevista "tempesta violenta": diramata allerta meteo gialla

  • La lettera: "Silvana Saguto ci hai tolto tutto, tu mangiavi sempre al ristorante e noi un pezzo di pane"

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Un colpo di pistola in aria e poi l'assalto al portavalori, rapina da 65 mila euro a Bagheria

Torna su
PalermoToday è in caricamento