Il pasticcio dei beni confiscati alla mafia, Bongiorno difenderà Saguto

Venerdì l'audizione dell'ex presidente della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, che sarà volta a decidere se accogliere o meno l'istanza di sospensione dalle funzioni e dallo stipendio

Giulia Bongiorno

Sarà l'avvocato ed ex parlamentare Giulia Bongiorno a difendere venerdì prossimo, davanti alla Sezione disciplinare del Csm, l'ex presidente della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo Silvana Saguto al centro di una bufera giudiziaria scoppiata sulla gestione dei beni confiscati alla mafia.

L'audizione del magistrato palermitano sarà volta a decidere se accogliere o meno l'istanza di sospensione dalle funzioni e dallo stipendio, avanzata nei suoi confronti dal ministro della Giustizia Andrea Orlando e dal pg della Cassazione Pasquale Ciccolo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento