Incendio alla Serit di Bagheria, il Sindaco: “Atto intimidatorio”

Gli inquirenti sono quasi certi della natura dolosa dell'evento. Le fiamme si sono spente da sole grazie alla carenza di materiale infiammabile. Distrutta la saracinesca dell'ingresso

L'ingresso della Serit in via Dante a Bagheria

Fuoco agli uffici della Serit di Bagheria in via Dante. L’incendio, quasi con certezza di natura dolosa, si è verificato nella notte fra il 24 ed il 25 aprile. Per fortuna a causa della carenza di materiale infiammabile le fiamme si sono estinte da sole. Non ci sono stati interventi di vigili del fuoco. A fare la brutta scoperta è stata una voltante della polizia che ha notato ieri mattina l'ingresso della Società di riscossione delle imposte annerito.

Il sindaco di Bagheria, Vincenzo Lo Meo, a nome dell’amministrazione comunale e la presidente del Consiglio comunale, Caterina Vigilia, esprimono solidarietà per gli impiegati, la dirigenza e gli inquilini della sede della Serit di Bagheria. “Atti intimidatori e di violenza come questi sono da condannare sempre e comunque – dice il sindaco Lo Meo – anche se dovessero essere espressione di un disagio sociale. Agli impiegati va tutta la mia solidarietà e l’invito a cercare di lavorare con serenità, alle Forze dell’ordine che ringrazio sempre per la loro attività.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Via Marchese di Roccaforte, comprano borragine ma è mandragora: gravi madre e figlia

Torna su
PalermoToday è in caricamento