Moto in fiamme in via Tasca Lanza, la denuncia: "Intimidazione a ingegnere Amap"

Il mezzo parcheggiato davanti alla sede della società è del coordinatore del Servizio fognature e acque meteoriche Antonio Crisanti. Indagini in corso per fare luce sull'accaduto: sul posto è stata trovata una pezza imbevuta di una sostanza liquida

Ha parcheggiato la sua moto davanti alla sede dell'Amap in via Tasca Lanza e qualcuno ha provato a darle fuoco. L'episodio si è verificato ieri e il mezzo è dell'ingegnere Antonio Crisanti, coordinatore delle attività del Servizio fognature e acque meteoriche dell'Amap. A denunciare l'accaduto è la società partecipata del comune che gestisce il servizio idrico secondo la quale si tratterebbe di un atto intimidatorio. 

Fumo e principio d'incendio. "Dai primi accertamenti conseguenti alla denuncia presentata - dicono dall'Amap - sarebbe emersa l’origine dolosa dell’episodio sul quale gli organi inquirenti hanno avviato le indagini". Sul posto è stata trovata una pezza imbevuta di una sostanza liquida. L’Amministratore unico Alessandro Di Martino, a nome dell’azienda, esprime piena solidarietà all’ingegnere Crisanti. "All’esito delle indagini in corso - afferma Di Martino - prenderemo tutte le iniziative necessarie per tutelare i dipendenti e la società e continueremo con determinazione ad affermare nella gestione dei servizi logiche di legalità, rigore ed efficienza".

Solidarietà anche dall'amministrazione comunale: "Condanniamo qualsiasi atto violento e incivile che, in ogni caso, non avrà alcuna influenza sulla gestione dell'azienda e sarà duramente sanzionato". “Ogni focolaio di tensione - ha aggiunto il sindaco Orlando - sia spento e che i lavoratori dell'Amap possano continuare a contribuire, come fatto in questi anni, ad un percorso importante di rafforzamento aziendale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

Torna su
PalermoToday è in caricamento