Spunta un altro incendio sospetto in centro: a fuoco due ombrelloni del bar Babylon

Nel mirino il locale di via D'Annunzio. L'episodio è avvenuto di sera, pochi giorni prima che le fiamme colpissero La Cubana di via Libertà. Indaga la polizia, si teme possa esserci un collegamento. Il proprietario riferisce di non aver ricevuto alcuna richiesta di pizzo

L'ombrellone "divorato" dalle fiamme

Pochi giorni prima del “misterioso” agguato incendiario a La Cubana, anche il titolare di un altro bar della zona aveva subito lo stesso "trattamento". Si tratta del Babylon di via D'Annunzio. Le modalità sono identiche: in entrambi i casi sono stati presi di mira gli ombrelloni, che sono stati dati alle fiamme. Due episodi in pochi giorni dunque, sui quali indaga la polizia. A questo punto si fa sempre più largo l'ipotesi che dietro ci possa essere l'ombra del racket.

L’episodio è avvenuto la sera dello scorso 27 settembre (ma la notizia è stata resa nota solo ieri, ndr), quando il proprietario del Babylon - intorno alle 23.15 - è stato contattato da alcuni commercianti: "Ci sono i tuoi ombrelloni avvolti dalle fiamme". In pochi secondi le due coperture da esterni, piazzate proprio il giorno prima per coprire una pedana in legno, sono andate distrutte.

Il titolare del bar, Rosario Callipari, sembra non pensare neanche all'ipotesi intimidazione e afferma di non aver ricevuto alcuna richiesta estorsiva o visita sospetta: "Gli ombrelloni - spiega a PalermoToday - erano stati montati da pochissimo. Infatti ho provato subito a chiamare l'elettricista per chiedergli di verificare se l'impianto elettrico fosse stato montato correttamente".

Le fiamme sono rimaste circoscritte, senza bruciare né la pedana in legno né i vasi in plastica posti ai quattro angoli. La sua attività, però, non è munita di sistema di videosorveglianza e quelli dei negozi vicini non inquadrano neanche in secondo piano l'ingresso del Babylon. Hanno ripreso tutto, invece, le telecamere de La Cubana di via Libertà. Nelle immagini relative all'episodio dello scorso 5 ottobre si vedono due giovani a volto coperto che arrivano da via Mondini: uno di loro versa del liquido infiammabile sull'ombrellone, gli dà fuoco e poi fuggono insieme.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • I vigliacchi merdosi fanno questo

  • L'autocombustione degli ombrelloni....

  • Avatar anonimo di Senzapaura
    Senzapaura

    Che degrado prendersela con un ombrellone che non ti a fatto niente e nemmeno può reagire, come si e sgretolato tutto. Può darsi che il comune vuole l'aumento del suolo pubblico e allora succede questo? Andate a lavorare che e meglio sentite a uno con i *** quadrati.