Incendia casa con 12 persone dentro per punire ghanese: sfiorata strage, preso palermitano

E' successo nella zona di via Messina Marine: 35enne portato al Pagliarelli. Raid organizzato per "castigare" un uomo che si era immischiato durante lite con la compagna. Casa distrutta, solo per puro caso gli inquilini dell’appartamento sono riusciti a spegnere l’incendio prima di essere avvolti dalle fiamme

Incendia un appartamento con 12 persone dentro per punire un ghanese, colpevole solo di essersi intromesso in una discussione tra lui e la sua compagna. La polizia ha fermato il 35enne Francesco Imperiale, pregiudicato, perché ieri mattina insieme ad un complice avrebbe dato fuoco a un’abitazione nella zona di via Messina Marine.

Tutto è iniziato ieri mattina, quando è arrivata una chiamata alla sala operativa della polizia. "Un cittadino straniero - dicono dalla questura - segnalava in preda al panico che uomo era entrato nel suo appartamento lanciando una bottiglia piena di liquido infiammabile. In pochi secondi sono arrivati i poliziotti e vigili del fuoco, ma le fiamme erano state già domate dagli inquilini che erano stati svegliati. I mobili sono andati distrutti nel rogo". 

La tragedia è stata evitata solo grazie al fatto che uno dei 12 ghanesi all'interno era sveglio, e così ha potuto dare l’allarme svegliando così i suoi connazionali che tutti insieme hanno domato le fiamme. Le indagini avviate dagli  agenti della Squadra Mobile hanno poi permesso di ricostruire il movente.
"Infatti - dicono dalla polizia - grazie alla testimonianza di uno degli occupanti dell’appartamento che era riuscito a vedere in volto i due aggressori, i poliziotti sono riusciti a risalire all’identità di uno dei due uomini, Francesco Imperiale, perché si trattava di un pregiudicato".

"Il raid punitivo - spiegano dalla questura - sarebbe scattato per "castigare" un ghanese per essere intervenuto in una discussione animata tra Imperiale e la sua compagna. Quindi lil 35enne palermitano la mattina successiva - in compagnia di un complice - ha deciso di punire il gesto dell’uomo andando ad appiccare un incendio all’interno dell’abitazione: totalmente incurante del fatto che uno dei coinquilini gli si era fatto incontro, ha lanciato in casa una bottiglia incendiaria che non ha provocato una strage solo grazie al tempestivo intervento del testimone". Imperiale si trova in stato di fermo di indiziato di delitto di strage. L'uomo è stato portato al Pagliarelli. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (18)

  • Avatar anonimo di Senzapaura
    Senzapaura

    Come al solito non poteva mancare il commento di Pitagora. Il parassita del vocabolo.

    • Come anche il suo.

  • ll delinquere non ha colore di pelle, cittadinanza o appartenenza religiosa. si delinque perché sei cresciuto in ambienti malsani, compreso la famiglia di origine o per condizioni sociali. L' uomo non nasce per delinquere, tranne se non ha delle vere patologie mediche, l' uomo con il crescere, ed a secondo dove cresce, comincia a delinquere.

    • Alcuni l'hanno nel DNA.

  • Una mattinata di fuoco.

  • Salvini pensaci tu... ah no è Palermitano

    • Teoricamente dovrebbe pensarci ministro giustizia assicurandosi buon processo e ottima pena!!!! Ah dimenticavo quello c è ma non di vede è in stato vegetativo!!!!

  • buttate le chiavi

  • ma cosa c'entrano i leghisti??? ma ha letto il motivo per cui il pregiudicato delinauente ha fatto questo???non lo ha fatto per razzismo...lo ha fatto perché è un delinquente!! in questo caso la feccia è chiaro chi sia.....!!

  • Avatar anonimo di Rosalba
    Rosalba

    Deve marcire dentro a vita, e magari si porta pure il compagno di merenda. Nel frattempo speriamo che la moglie scappi altrove.

  • Questo ancora non ha capito che a differenza del resto d Italia a Palermo non ti uccide il razzismo ma ti uccide non farti gli affari tuo!!!!

    • Con più di 3.000 anni di storia alle spalle abbiamo un'esperienza che loro nemmeno immaginano, perciò poveretti pensano che il pane noi ce lo mangiamo dalla nuca come fanno loro.

    • È cosa nostra.

  • Attendiamo il commento di Gelarda e degli altri agitatori sociali leghisti. Vedremo, inoltre, se certi utenti del forum adottano un doppio standard di valutazione, a seconda dei connotati etnici del (presunto) perpetratore di un delitto . Che lo faccia la feccia politica leghista, è cosa nota. Che facciano lo stesso certi esemplari socio/culturali che si riconoscono nelle "cause" perorate da quella parte politica, è probabile.

  • pero come vivino 12 persone dentro un appartamento la Magia del Natale li sta portando psicopatici in preda alla follia

  • Come nel film di Fantozzi la famosa battuta un co...

  • Un pregiudicato che non sa che differenza passa tra l'arrosto e l'arresto!

    • Spero tanto che la giustizia sia capace di farglielo capire.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Primarie Pd 2012, sentenza ribaltata: rappresentante di lista di Ferrandelli assolta

  • Cronaca

    Visita del presidente cinese e StraPalermo, traffico rivoluzionato nel weekend

  • Politica

    Figli di stranieri nati a Palermo, si realizza il sogno di 15 diciottenni: sono cittadini italiani

  • Cronaca

    Troppe persone a Palazzo delle Aquile, a rischio la sicurezza di visitatori e dipendenti

I più letti della settimana

  • Tragedia al Villaggio, ragazza si suicida lanciandosi dal balcone

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Scoperta loggia segreta che condizionava la politica: 27 arresti, c'è Francesco Cascio

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

  • Uccide pedone in via Roma, ventenne bloccato nella notte: "Ho avuto paura, sono scappato"

Torna su
PalermoToday è in caricamento