"Nomine legittime", la Corte dei Conti assolve anche in appello Silvana Saguto

Sotto la lente della magistratura contabile l'autorizzazione al pagamento dei compensi di tre coadiutori, ai quali erano stati conferiti anche incarichi in un'impresa in amministrazione giudiziaria

Silvana Saguto

I giudici della corte dei conti d’appello presieduta da Giovanni Coppola (Tommaso Brancato consigliere, Valter Del Rosario consigliere, Guido Petrigni consigliere relatore, Giuseppe Colavecchio consigliere), hanno assolto l’ex presidente della sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo Silvana Saguto, difesa dagli avvocati Domenico Pitruzzella e Paolo Maria Gemelli, che era stata citata in giudizio dalla procura contabile per danno erariale nei confronti del ministero della giustizia.

Sotto la lente della magistratura contabile l'autorizzazione al pagamento dei compensi di tre coadiutori dell’amministratore giudiziario, ai quali erano stati conferiti anche incarichi in un'impresa in amministrazione giudiziaria. Una circostanza resa necessaria, secondo la Saguto, per garantire la prosecuzione dell’attività della società. Secondo i giudici l’azione della Saguto era legittima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli spostamenti della turista bergamasca: "Ha girato per Palermo, indagini su dove è stata"

  • Coronavirus, primo caso a Palermo: turista di Bergamo è positiva

  • Rissa fuori dalla discoteca, ragazzo di 21 anni muore accoltellato a Terrasini

  • Coronavirus a Palermo, i contagiati tra i turisti bergamaschi salgono a tre

  • Coronavirus, Musumeci: "Sospensione lezioni nelle scuole di Palermo e provincia"

  • Terrasini, rissa mortale dopo la discoteca: "In un video la coltellata fatale"

Torna su
PalermoToday è in caricamento