Piazza Indipendenza, attesa finita: dopo 4 anni riacceso l'impianto d'illuminazione della villa

Entrano in funzione i nuovi lampioni realizzati da Amg Energia su progetto del Comune (approvato dalla Sovrintendenza dei Beni culturali). Si conclude così un iter costellato da varie peripezie burocratiche. Orlando: "Ora spazio pubblico più vivibile e sicuro". M5S: "Troppo tempo perso per un servizio essenziale"

Torna la luce a piazza Indipendenza

La villa di piazza Indipendenza torna ad essere illuminata. Tutta. E' in funzione da stasera il nuovo impianto d'illuminazione realizzato da Amg Energia su progetto del Comune (approvato dalla Sovrintendenza dei Beni culturali). Ad inaugurarlo il sindaco Leoluca Orlando e l’amministratore unico di Amg Energia Mario Butera.

Ci sono voluti circa 4 anni di attesa, e varie peripezie burocratiche, per completare i lavori. Su piazza Indipendenza era calato il buio perché il vecchio impianto - per motivi di sicurezza - era stato spento nel 2015. A fine 2016 la Giunta comunale ha dato l'ok al progetto del nuovo impianto. Con 200 mila euro di fondi stanziati, scesi in seguito a 160 mila euro. I lavori però sono rimasti fermi perché la Sovrintendenza ha imposto la nomina di un archeologo. Nell'area in cui si trova la villa infatti ci sono dei reperti di origine punica e senza l'apporto di un professionista il progetto non poteva andare avanti. Amg avrebbe potuto conferire direttamente l'incarico - visto che si tratta di un importo sotto soglia - ma la sovrintendenza ha suggerito al Comune di fare un avviso pubblico. E ciò ha ulteriormente spostato in avanti le lancette dell'orologio.

Lo scorso 27 novembre sono stati accesi i primi punti luce in corrispondenza dell’area dove si trova l’obelisco: 4 pali in ghisa, del tipo "Palermo", ciascuno dotato di 4 lanterne con lampade da 100 watt agli ioduri metallici. Per avere il resto dei lampioni si sono dovuti attendere i tempi di consegna dell'azienda fornitrice. Oggi all'appello ci sono 23 lampioni. "Risolti gli intoppi burocratici e quelli legati all’approvvigionamento di materiali, abbiamo lavorato bruciando le tappe: consegnati gli ultimi pali, abbiamo subito proceduto alla definizione dell’impianto - ha detto l’amministratore unico di Amg Energia Spa, Mario Butera -. La nostra società svolge appieno il ruolo di braccio operativo del Comune per quanto riguarda l’illuminazione: dalla riparazione dei guasti alla realizzazione di nuovi impianti, all’illuminazione artistica dei monumenti, le competenze e professionalità dei nostri operatori sono al servizio della città”. 

Il nuovo impianto ha la stessa tipologia di quello preesistente, che era stato disattivato da Amg Energia per ragioni di sicurezza, perché ormai datato e con cavi che avevano perso le necessarie condizioni di isolamento per funzionare in sicurezza. Non potendo riutilizzare i vecchi pali, lanterne e componenti elettrici, ormai del tutto fuori produzione con pezzi di ricambio non più in commercio, l’amministrazione comunale ha deciso di rifare l’impianto ex novo. Posati i nuovi cavi e realizzate le opere di scavo ed edili a cura di Amg Energia Spa, i primi 4 sostegni sono stati installati e accesi alla fine dell’anno scorso. A partire dalla scorsa settimana, non appena è stata definita la consegna da parte dell’azienda produttrice dei pali per l’illuminazione dei viali, Amg Energia ha completato l’installazione di altri 19 sostegni nell’area verde: si tratta di paline che hanno un’altezza di circa 4 metri e montano lampade da 70 watt a luce calda. In corsa, infatti, è stato necessario apportare alcune modifiche alla tipologia dei sostegni inizialmente previsti perché non più disponibili. 

"La realizzazione di nuova illuminazione è un elemento di valorizzazione del patrimonio della nostra città - ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando -. Con la realizzazione di quest’opera restituiamo a piazza Indipendenza e alla sua villa nuova luce e nuova visibilità, che significa anche piena vivibilità e sicurezza per uno spazio pubblico che può tornare pienamente fruibile, anche di sera, da parte dei cittadini". Per il Movimento 5 Stelle, che si è battuto per ripristinare l'illuminazione nella villa di piazza Indipendenza, "Comune e Amg avrebbero dovuto installare altri 6 punti luce, ma la riduzione delle somme stanziate ha impedito di completare il lavoro inizialmente previsto". Così il consigliere della Quarta circoscrizione Mirko Dentici che, assieme alla capogruppo in Consiglio Concetta Amella, ha rimarcato "il tempo perso dall'amministrazione comunale per giungere all'accensione dei lampioni. Non è tollerabile dover aspettare quattro anni per avere garantito un servizio pubblico essenziale".

"Se le luci pubbliche in piazza Indipendenza adesso sono accese - hanno aggiunto Dentici e Amella - il merito va riconosciuto in gran parte al Movimento 5 Stelle che per mesi ha portato avanti questa battaglia, nonostante anni trascorsi tra mille cavilli e pastoie burocratiche dell'amministrazione Orlando. Il M5S si è fatto portavoce delle richieste degli abitanti della zona, stanchi di scippi e cadute accidentali agevolati dal buio".

Dopo l'inaugurazione del nuovo impianto d'illuminazione, è intervenuto anche il presidente della Quarta circoscrizione Silcio Moncada (Pd): "Prosegue il processo di riqualificazione di piazza Indipendenza, iniziato con il restauro dell'obelisco posto al centro della villa, proseguito con la collocazione di un parco giochi e con la cura del verde. Adesso con la nuova illuminazione si conclude l'iter iniziato circa 4 anni fa con la disattivazione del vecchio impianto oramai vetusto. Come Quarta circoscrizione, sia nella vecchia sia in questa consiliatura, abbiamo seguito e sollecitato la realizzazione dei lavori che ad un certo punto si erano interrotti per intoppi burocratici. Adesso finalmente tutto è stato risolto e la piazza potrà risplendere come merita. Con la prossima sistemazione del muro di cinta prospiciente cortile Criscione e con la villa completamente illuminata il percorso arabo normanno sarà ancor più valorizzato".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • La Soprintendenza !!!! Che obbliga a un bando ove, per legge, è possibile fare l'affidamento diretto. Ecco l'italia degli orpelli e della burocrazia che affoga il territorio ed il cittadino con effetti equivalenti a quelli mafiosi. È inoltre, mentre il mondo va a led, a Palermo montiamo le lampada a ioduri d'argento ????????

  • Avatar anonimo di salvatore
    salvatore

    Assurdo, 4 anni per 4 lampioni e si vantano pure ! Vergogna !

    • Esatto.

  • Come se fosse un evento eccezionale una cosa normale che per 4anni i cittadini hanno subito furti e sono caduti per il buio. Allucinante questa città

  • Bene, adesso pensate alla manutenzione ordinaria.

  • miracolo nell anno 2019! archeologi..? addirittura,spesi 160000 euro,porcamiseriaaa.orlando sei un mago.

Notizie di oggi

  • Video

    Salvini a Palermo, Orlando: "Sarò in aula bunker, ma non saluterò il ministro" | VIDEO

  • Cronaca

    Palermo si ferma per ricordare la strage di Capaci, le strade chiuse e i divieti

  • Politica

    A Palermo scoppia il caso taser, no dei vigili: "Rispettiamo volontà di Consiglio e sindaco"

  • Cronaca

    Plastica al bando nei lidi balneari, accordo Comune-gestori per la differenziata

I più letti della settimana

  • Falsi incidenti per truffare le assicurazioni, scoperta altra banda: 16 arrestati e 25 indagati

  • Incidenti finti, lacrime vere: "Mattoni per rompermi il braccio, piangevo ma non si fermavano"

  • La banda dei falsi incidenti, i nomi delle 41 persone coinvolte

  • "Ha provato a toccarmi", papà di una dodicenne picchia bidello di una scuola del Villaggio

  • Circoscrizioni a Palermo, gli indirizzi e i recapiti delle otto zone della città

  • Rapina al Lidl di via Roma, l'allarme lanciato su Facebook: arrestati tre minorenni

Torna su
PalermoToday è in caricamento