Magione, restituita agli studenti della scuola Ferrara la palestra occupata

L’immobile negli ultimi due anni è stato oggetto di una occupazione abusiva da parte di alcune famiglie con conseguenti danneggiamenti. L'intervento di recupero - iniziato a marzo - effettuato dal Coime. Oggi l'inaugurazione

Un momento dell'inaugurazione

Questa mattina il sindaco Leoluca Orlando insieme all’assessore alla Scuola, Barbara Evola, ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione della palestra San Basilio della scuola Ferrara in piazza Magione. L’immobile negli ultimi due anni è stato oggetto di una occupazione abusiva da parte di alcune famiglie con conseguenti danneggiamenti anche ai servizi igienici e agli impianti in generale oltre ad essere stata oggetto di atti vandalici nelle aree esterne.

L’intervento di recupero della struttura iniziato a marzo dello scorso anno è stato realizzato dalla maestranze comunali del Coime ed è consistito nella esecuzione degli interventi necessari per restituire l’edificio alla sua funzione e messa in sicurezza. In particolare sono stati ripristinati gli intonaci e le copertine d’attico in ardesia delle cornici in fase di distacco, è stato revisionato il tetto a falde e la copertura piana, le gronde e i pluviali, ed eliminati i danni derivanti da infiltrazioni di acqua piovana.

Sono stati anche revisionati i servizi igienici e il locale docce con particolare riferimento all’impianto idrico sanitario. I lavori hanno interessato anche la manutenzione dell’impianto elettrico e di quello antintrusione e sono stati tinteggiati gli ambienti interni e il fronte principale esterno. Sono stati inoltre sostituiti i portoni di ingresso, in precario stato di conservazione e di sicurezza, le porte interne dei servizi igienici, riparati e tinteggiati i rimanenti infissi esterni. Infine è stato collocato un pavimento sportivo in legno in sostituzione della pavimentazione in gomma esistente, fortemente danneggiata e insicura.

Prossimamente i lavori interesseranno l’area dell’ex alloggio del custode dove saranno creati il bagno per disabili, locali aggiuntivi di servizio e la rampa per disabili. Per quando riguarda la villetta antistante la palestra, la manutenzione del verde è stata effettuata da Ville e Giardini mentre la pulizia è stata effettuata dagli operatori della Reset e la parte impiantistica è stata curata dalla ditta Damiga nell’ambito dell’Accordo Quadro relativo agli edifici scolastici zona Sud.

Palestra scuola Ferrara-2

“Dopo anni di assoluto abbandono – hanno commentato Orlando ed Evola – finalmente questa amministrazione raggiunge un nuovo importante obiettivo restituendo ai ragazzi della scuola Ferrara la loro palestra. Adesso toccherà agli stessi ragazzi avere cura di questa struttura e agli abitanti del quartiere preservarla da altri incivili atti di vandalizzazione. La  nuova visione di città, il cambio culturale e l’autostima che ognuno di noi deve avere è il grande obiettivo che la comunità deve portare avanti quotidianamente”.

Presenti alla cerimonia i rappresentanti di AddioPizzo, che hanno donato degli arredi sportivi, del  Movimento Agende Rosse, Mediterraneo Antirazzista, Comitato Genitori ICS Amari Rocalli Ferrara, Uisp, Asd Baskin Palermo. Presenti inoltre rappresentanti della Fondazione Manifesta, Yana klichuk e Maria Romana Tetamo, la quale realizzerà progetti in ambito Manifesta Educational all'interno della palestra San Basilio e in collaborazione con l' ICS Amari Rocalli Ferrara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palmese-Palermo, rissa furibonda tra tifosi rosanero: ci sono feriti

  • Incidente a Corleone, auto sbanda e finisce contro un albero: morto diciannovenne

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento