"Costi gonfiati per il rimpatrio dei migranti", indagine su agenzie di viaggio e poliziotti

Imputazione coatta per il gestore della Landolina Viaggi, della Ciupi Travel di Bagheria e 4 assistenti di polizia. A denunciare irregolarità furono gli stessi dirigenti della Questura. I biglietti venivano comprati a tariffe scontate, ma i rimborsi erano calcolati su cifre ben più alte. Guadagni da 40 mila euro

Sbarco di migranti - foto archivio

I migranti come un affare. Non solo per gli scafisti, ma anche per chi gestisce i rimpatri con costi gonfiati e vantaggi per agenzie di viaggio e poliziotti compiacenti. E' quanto emerso da un'inchiesta - come riporta l'edizione odierna del Giornale di Sicilia - che vede coinvolti due titolari di agenzie di viaggio e quattro funzionari della polizia. Il pm Maria Teresa Maligno avrebbe voluto archiviare per i 15 indagati, ma il gip Claudia Rosini ha ordinato l’imputazione coatta per 6 persone, archiviando per altre 9. L'accusa è di avere gonfiato le cifre: i biglietti venivano comprati a tariffe scontate, ma i rimborsi erano calcolati su cifre ben più alte.

I nomi

Secondo quanto si legge sul quotidiano, rischiano il rinvio a giudizio Dario Landolina, 48 anni, gestore di fatto della Landolina Viaggi, e Marco Oristano, di 49, della Ciupi Travel di Bagheria. Gli assistenti di polizia sotto accusa per truffa aggravata sono Antonino Muratore, 61 anni, Giovan Battista Russo, di 55, Maurizio Oliveri, di 46, e Vittorio Santo Federico, di 48. Il gip ha archiviato invece l’ipotesi originaria di associazione per delinquere e ha scagionato Marco Amico, 65 anni, Giuseppe Gambino, di 48, Salvatore Guercio, di 49, Vincenzo Antonio Nalbone, 46, Giovanni Vetrano, 55, Teresa Beccaro, 61, dell’Ausonia Viaggi, Daniele Landolina, 57 anni, dell’omonima agenzia, Anna D’Amato, 43 (moglie di Oristano), e Maria Grazia D’Amato, 49, della Ciupi Travel. Sono assistiti dagli avvocati Giorgio Bisagna, Giuseppe Gerbino, Concetta Cancelliere, Alessandra Nocera e Giorgio Cannata. L’indagine riguarda fatti anche risalenti al 2010-2011, coperti dalla prescrizione. A scoprire e a denunciare le irregolarità furono gli stessi dirigenti degli uffici specializzati della Questura: da qui le perquisizioni delle sedi di alcune agenzie di viaggi e la collocazione di microspie. 

Le cifre

Il giro d'affari sarebbe alto. In un’intercettazione il titolare di una delle agenzie di viaggi coinvolte parla di guadagni da 40 mila euro e il fratello, vicequestore di polizia e contitolare dell’azienda, estraneo all’inchiesta, lo dice subito, a chiare lettere: "Quello è un reato!".

Secondo l'accusa gli operatori dell’ufficio immigrazione acquistavano i biglietti "open", facendosi anticipare il prezzo dalle stesse agenzie. Ci guadagnavano tutti in maniera illecita e gli agenti (ai quali toccava il 5 per cento sul prezzo del biglietto) lo sapevano benissimo, sostiene il gip Rosini, che parla di "disinvolta gestione dei costi sostenuti dallo Stato per i rimpatri". La scorta di polizia infatti viaggia di regola a prezzi scontati. La sezione anticorruzione della Questura aveva evidenziato che per una missione dell’agosto 2010 (caso prescritto) il costo era stato di 1.461,22 euro per ciascuno dei due biglietti, ma la rendicontazione era stata di 2.438,22: per ogni agente quasi mille (977) in più. L’inchiesta prese quota nel 2014, quando la Qatar Airlines comunicò che i biglietti di Muratore e Russo erano costati 1866,73 euro, ma la Ciupi Travel aveva fatto risultare un costo per ciascun biglietto di 5523,16 euro. Tre volte in più. E la Landolina si era fatta rimborsare, per un altro viaggio sulla compagnia qatariota, 5454,95 euro, contro un costo reale per biglietto di 1768,69.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (16)

  • Deve finire questo flusso e si devono rispedire quelli non aventi titolo al provvisorio rifugio nei luoghi di provenienza

  • Avatar anonimo di Senzapaura
    Senzapaura

    Però giustamente i poliziotti ne hanno torto? Quelli si fanno il conto i deputati si devono fregare 35 mila euro al mese senza fare fatica, non e giusto che noi ci arrangiamo  pure? 

  • Avatar anonimo di Senzapaura
    Senzapaura

    Ma quando il numero dei criminali supera di tre persone, non dovrebbe scattare l'associazione mafiosa? 

    • No.

  • Ecco il cosiddetto Business della Solidarietà...

  • Avatar anonimo di Senzapaura
    Senzapaura

    Si d'accordo sono sto pagando anche io per correre dietro questo popolo di ingenui. E così diamo da mangiare a quelli che fottono a dieci bocconi, dopo di che a quelli che arrivano con i gommoni. Paghiamo sempre puntuali che ci finiamo di trovare più che bene.

  • Complimenti.....! Non c’è niente da fare noi abbiamo una Mentalità che purtroppo non va. L’illecito e con ricavi in denaro prende tutti per la gola . Come possiamo mai emergere quando si dà valore solamente al Denaro ???? facile. Chi ha sbagliato è giusto che paghi.

  • E vai con il magna magna...accogliamo accogliamo.....che più ne arrivano più si magna.......che schifo!!!!!!

  • Siete vomitevoli

  • Avatar anonimo di Senzapaura
    Senzapaura

    E basta? Solamente loro sono gli indagati? Tutti gli altri lasciano la percentuale per qui passano inosservati.

  • Avatar anonimo di Senzapaura
    Senzapaura

    Scusi invece lei cosa aveva capito? Che i preti la domenica cantano la messa senza soldi? Se non ci fosse el magna magna nessuno avrebbe tutto questo interesse ad andare a prendere i barconi di clandestini direttamente al mar ionico, per poi da arrivi illeciti passare a super regolari e magari serviti in tutte le esigenze. Siamo un popolo di ignoranti e specialmente chi ha studiato e più ingenuo dell'analfabeta. E inutile che qualcuno mi venga a correggere i verbi a me, quando non capisce la gravità di riempire l'Italia di negri.

  • a questo punto capisco perchè sta bene a tutti sta invasione di migranti, praticamente tolto il semplice stipendiato ci mangiano tutti

    • Avatar anonimo di KIWI
      KIWI

      Ci guadagna tutta l' intera filiera: dallo scafista fino all' agenzia di viaggio per i rimpatri. Ecco perchè l' immigrazione non cesserà mai.  

      • Quando il mercato sarà saturo, cesserà... Le leggi dell'economia sono universali.

        • Avatar anonimo di KIWI
          KIWI

          È un mercato che non si saturerà mai, anche perchè i rimpatriati si imbarcano nuovamente per ritornare in Italia. È un flusso continuo.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tragedia a Mondello, operaio cade dal secondo piano e muore

  • Incidenti stradali

    Incidente in via Altofonte, schianto con lo scooter: grave una quattordicenne

  • Cronaca

    L'amianto fa strage: ogni anno 600 morti in Sicilia, circa 200 nel Palermitano

  • Cronaca

    Incendio di via Albanese, arrestato nipote della proprietaria: "Ha appiccato il fuoco"

I più letti della settimana

  • Viale Campania, giovane cade dal sesto piano e muore

  • Disneyland a Termini Imerese, l'assessore conferma: "Vertice tra pochi giorni"

  • Palermo-Agrigento, donna trovata morta in strada

  • Suicidio in via XII Gennaio, 31enne si lancia giù da un b&b e muore

  • Incidente sul lavoro nell'Agrigentino: morto operaio bagherese di 25 anni

  • Ancora disagi per i passeggeri Ryanair, sei ore di ritardo per il volo Palermo-Roma

Torna su
PalermoToday è in caricamento