Viola decreto espulsione e torna in città, arrestato pregiudicato marocchino

Si era nascosto tra i migranti giunti ieri al porto. A suo carico un provvedimento firmato dal prefetto di Torino che gli vietava di tornare in Italia per tre anni

L'arrestato

Un pluripregiudicato di nazionalità marocchina è stato arrestato dalla polizia per avere violato il decreto di espulsione emesso a suo carico. L'uomo - M.A. di 38 anni - si era nascosto tra i migranti giunti in città ieri pomeriggio dopo essere stati soccorsi nel Canale di Sicilia.

La sua presenza non è sfuggita agli agenti dell'ufficio immigrazione, che hanno effettuato ulteriori controlli. E' emerso che lo scorso anno era stato emesso un decreto di espulsione da parte del prefetto di Torino che  vietava di tornare in Italia per tre anni. L’uomo - secondo quanto reso noto - aveva inoltre diversi “alias” ed era stato arrestato in passato in varie parti d’Italia, per furti e reati contro il patrimonio. I poliziotti lo hanno condotto presso le camere di sicurezza della Questura. Il giudice ha convalidato l'arresto e ha disposto la misura cautelare dell'arresto in carcere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Belmonte, Bmw finisce fuori strada e prende fuoco: morti due ragazzi

  • Via Maqueda, colpito alla testa mentre passeggia: grave 33enne

  • Rovigo, palermitano strangola e uccide la moglie di 23 anni

  • Il duplice omicidio allo Zen, veglia notturna non autorizzata ai Rotoli: familiari allontanati

  • Mafia, sequestrato tesoro del boss Salerno: ci sono anche tabaccheria e focacceria

  • Pallavicino, prof rimprovera alunna: la mamma si fionda a scuola e lo schiaffeggia

Torna su
PalermoToday è in caricamento