San Giuseppe Jato, gruppo turco hackera sito del Comune: "Everything for Islam"

Navigando nel vecchio portale web (ancora attivo) dell'Amministrazione compare il messaggio di un gruppo hacker rivolto a Italia e Francia: "In termini di genocidio e storia, voi siete gli ultimi paesi che danno credito alla Turchia"

L'annuncio comparso sulla vecchia versione del sito di San Giuseppe Jato

Hackerato il vecchio sito web del comune di San Giuseppe Jato. Un gruppo di origine turca, il Cyber Warrior Tim, è riuscita a ottenere il parziale controllo della pagina istituzionale dell’Amministrazione guidata dal sindaco Rosario Agostaro. Dalla home page, cliccando nelle varie sottocategorie, si apre una schermata con un messaggio in turco (tradotto anche in inglese) che sarebbe indirizzato all’Italia e alla Francia. Sopra un nome e uno slogan: "Akincilar, everything for Islam". Akincilar è uno dei distretti della provincia turca di Siva.

"In termini di genocidio e storia, voi siete gli ultimi paesi che danno credito alla Turchia ma noi non abbiamo dimenticato cosa è accaduto in Rwanda, Algeria, Etiopia e Libia. Prima di tutto guardate le macchie nella vostra storia, non provate più a dare spazio alla Turchia altrimenti dovremo rimettervi al vostro posto”, si legge nell’avviso che porta a una pagina esterna il cui dominio è riconducibile all’organizzazione che ha un post office box ad Amsterdam, in Olanda.

In uno studio condotto l’anno scorso dagli esperti di sicurezza informatica e attivisti del mes3hacklab di Mestre, il 67% dei siti istituzionali dei Comuni (sviluppati su Drupal, Joomla e Wordpress) risultava non aggiornato da più di un anno, rendendo vulnerabili il sito web e i servizi resi tramite internet. Un aggiornamento l’Amministrazione di San Giuseppe Jato lo ha messo in cantiere, tanto che sull'ormai vecchio sito www.comune.sangiuseppejato.gov.it si legge l’annuncio del passaggio al nuovo dominio www.comune.sangiuseppejato.pa.it.

La redazione di PalermoToday ha provato a contattare l'Amministrazione che sembrerebbe fosse al corrente della situazione e per la quale sarebbe stata già presentata una denuncia alle autorità competenti.

Potrebbe interessarti

  • Bagno al mare dopo mangiato, sì che si può fare: tutta la verità sul (falso) mito

  • Cactus mania, avere piante grasse in casa non è solo bello ma fa anche (molto) bene

  • Api, vespe e calabroni non si uccidono ma si allontanano: ecco i rimedi naturali

  • Igiene in casa, ogni quanto si devono cambiare (davvero) lenzuola e asciugamani

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia fra Palermo e New York, 19 arresti: decapitato mandamento di Passo di Rigano

  • Centro storico, studentessa seguita e poi violentata sotto casa: fermati due bengalesi

  • Morto noto commerciante palermitano, era lo zio di Eleonora Abbagnato

  • Incidente sulla A29, auto contro il guardrail: muore 13enne, gravissimo il fratello

  • Tragedia in autostrada, bimbo di 9 anni in condizioni disperate: "Ha un gravissimo trauma cranico"

  • E' morto il chirurgo Mezzatesta: "La medicina ha perso un genio"

Torna su
PalermoToday è in caricamento