La guardia di finanza celebra il patrono San Matteo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Si è celebrata oggi nella chiesa di San Mamiliano in via Squarcialupo la festa di San Matteo Apostolo, patrono della guardia di finanza, con la santa messa officiata dal capo del servizio di assistenza spirituale del comando regionale Sicilia, 2° cappellano militare monsignor Mario Raneri.

Alla liturgia, scandita dai canti eseguiti dal gruppo corale “Fiamme Gialle”, hanno partecipato il comandante Interregionale dell’Italia Sud-Occidentale, generale di corpo d’armata Carmine Lopez e il comandante regionale Sicilia, generale di divisione Riccardo Rapanotti, insieme a numerosi finanzieri e loro familiari, nonché le sezioni dell’associazione nazionale finanzieri d’Italia (Anfi) di Palermo e Bagheria.

Nel corso dell’omelia, è stata ricordata la figura di Matteo, Santo Evangelista che Papa Pio XI, con un “decreto breve pontificio” ha dichiarato patrono della guardia di finanza il 10 aprile 1934.

Torna su
PalermoToday è in caricamento