Incidente di caccia a Godrano, muore un palermitano di 35 anni

Ettore Romano è rimasto ucciso, mentre era da solo nel bosco, da un colpo partito accidentalmente dal suo fucile che lo ha colpito all'addome. L'incidente forse causato da una caduta accidentale. Inutile l'intervento del 118

Cacciatore in azione - foto archivio

Una battuta di caccia finisce in tragedia a Godrano. Un palermitano di 35 anni, Ettore Romano, è rimasto ucciso da un colpo partito accidentalmente dal suo fucile mentre cacciava nei boschi in contrada Cannitello.

Secondo quanto riferiscono i carabinieri Romano, che abitava a Palermo in via Empedocle Restivo, era da solo quando, forse a causa di una caduta, il suo fucile Beretta calibro 12 ha esploso una cartuccia che lo ha colpito all'addome. Il personale del 118 intervenuto sul posto non ha potuto fare altro che constatare il decesso del cacciatore. L'arma - hanno accertato i carabinieri - era regolarmente detenuta e di proprietà del padre dello sfortunato cacciatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

Torna su
PalermoToday è in caricamento