E' morto il pilota Pucci Spatafora, mito palermitano della Targa Florio

Aveva 71 anni. Con la sua 850 Abarth, la sua Porsche 911 Coupe e la sua "Fulvia Zagato" è stato uno dei volti più conosciuti dell'automobilismo siciliano

Spatafora ai box della Targa Florio nel 1972 - foto Facebook associazione culturale "Amici della Targa Florio"

Scompare un pezzo di storia dell'automobilismo. E' morto, dopo una lunga malattia, Giuseppe "Pucci" Spatafora, 71 anni, pilota palermitano a cavallo degli anni Settanta e Ottanta. Con la sua 850 Abarth, la sua Porsche 911 Coupe e la sua "Fulvia Zagato" è stato uno dei volti più conosciuti dell'automobilismo siciliano. Ha partecipato a molte edizioni della Targa Florio. Varie volte campione regionale e anche nazionale, amava soprattutto le gare "in salita". I funerali si svolgeranno domani alle 10 nella chiesa di Sant'Espedito in via Garzilli.

In tanti, sui social, lo ricordano per il talento alla guida ma anche per l'eleganza e i modi gentili. "A parte la qualità della famiglia che ha dato lustro all'imprenditoria palermitana e italiana con i loro splendidi negozi, da sportivo non posso che ricordarlo quando guidava la Porsche ed puntualmente più veloce di mio padre - si legge in una messaggio pubblicato sulla bacheca Facebook dell'Associazione culturale "Amici della Targa Florio" -. Da porschista mi stava anche bene perché nello sport è giusto riconoscere i meriti di chi corre più forte senza prendere mai nessuna scusa per la sconfitta".

"Sempre disponibile, affettuoso - ricorda un altro amico - manco io so quante volte gli ho fatto domande curiose sulle tante Targa Florio cui ha partecipato. Quante storie, quanti aneddoti". E ancora: "Un amico che ha contribuito a fare la storia di Palermo e dell'automobilismo isolano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa fuori dalla discoteca, ragazzo di 21 anni muore accoltellato a Terrasini

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Sospetto caso di Coronavirus, mascherine e fuggi fuggi al pronto soccorso del Cervello

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

Torna su
PalermoToday è in caricamento