Donna muore per infarto a Villa Sofia, i familiari: "E' rimasta bloccata in ascensore"

La vittima, Giuseppa Gambino, 62 anni, è arrivata al pronto soccorso accusando forti bruciori allo stomaco. Poi l'intoppo. La donna è stata sottoposta a un delicato intervento ed è morta dopo un'ora. Presentata denuncia

L'ascensore dell'ospedale si blocca per 15 interminabili minuti, lei muore un'ora dopo e i familiari sporgono denuncia. E' successo questa mattina a Villa Sofia. Giuseppa Gambino, 62 anni, è arrivata al pronto soccorso accusando forti bruciori allo stomaco, accompagnata dal fratello. Dopo i primi controlli al triage i medici hanno capito che probabilmente era stata colpita da un infarto.

Dopo circa mezz'ora è stata portata all'ottavo piano, nel reparto di Cardiologia. Da là sono stati svolti altri accertamenti, quindi è stato deciso di portare la donna al settimo piano per un altro esame e per farla entrare in sala operatoria. A questo punto la sessantaduenne, in barella e con il personale sanitario, è entrata in ascensore. Qua però l'intoppo che potrebbe esser stato fatale: l'ascensore - come sostengono i familiari - è rimasto bloccato circa un quarto d'ora.

La donna quindi è stata sottoposta a un delicato intervento ma è morta dopo un'ora. Il fratello ha contattato le forze dell'ordine per sporgere denuncia. Lui stesso avrebbe poi riferito che uno dei medici avrebbe confermato e fatto mettere a verbale che il problema dell'ascensore era noto. Toccherà alla Procura decidere se disporre l'autopsia sul corpo di Gambino. Aperta un'inchiesta interna per accertare l'accaduto.

"La donna stava da tre giorni male - dice il direttore sanitario di Villa Sofia, Pietro Greco - Dopo gli esami eseguiti all'ottavo piano nel reparto di cardiologia è stato evidenziata la grave condizione del cuore. Il cardiologo ha disposto un secondo esame al settimo piano". Il medico-dirigente conferma che qualcosa sarebbe andato storto. "La barella con i medici è arrivata al piano -2 e poi al settimo - spiega il direttore sanitario - Si tratta comunque di pochi minuti". Insomma, non i quindici di cui parlano i familiari. "Sono ascensori dedicati utilizzati solo dal personale - assicura il dirigente - Non ci spieghiamo perché sia verificato ciò. Domani analizzeremo anche questo".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (21)

  • Ho sentito fare dei discorsi tra medici al pronto soccorso che c'era da rabbrividire per la cattiveria verso chi si recava da loro; non fare degli esami diagnostici specifici perché convinti che la persona simulasse dei sintomi, per fare esami gratuiti che di norma si pagano.

  • Avatar anonimo di PalermoLibera
    PalermoLibera

    Lo analizzeranno domani.. peccato che un "domani" la signora non ce l'ha più.. 

  • Però è arrivata comunque viva in sala operatoria e ne è uscita viva. Il rapporto temporale tra gli eventi sicuramente manca. Che in tutta questa vicenda siano stati PROPRIO QUEI QUINDICI MINUTI a fare la differenza ha una base speculativa più che scientifica; se poi l'autopsia dovesse (di)mostrare altro...

    • Fatto sta, che un ascensore non dovrebbe bloccarsi neanche per un minuto...

      • Questo è certo. Ma è un conto. La morte è un altro. Specialmente se si tenta di farla pagare a chi non ha colpa.

        • Alcune colpe son già chiare...

  • Allucinante! Non ci sono parole!!!

  • Povera Signora...povera famiglia!!! Condoglianze!!! A Villa Sofia non funziona nulla...e a pagarne le conseguenze sono sempre le persone che hanno bisogno. Una quindicina di giorni fa mia madre dopo una brutta caduta in casa...battendo la testa...piena di lividi ed ematomi in viso e sulla fronte...con sintomi di vomito e mal di testa (entrata con codice giallo con Trauma cranico certificato nel Triage)...per aspettare la tac e altri controlli, ha dovuto attendere piu' di 5 ore !!! Tenuta in osservazione fino al giorno dopo senza una barella o un letto ha dovuto passare tutta la notte in una sedia di sala d'attesa. Volevano trattenerla ancora altre 24 ore in quelle condizioni(senza letto o barella)....alla fine abbiamo firmato sotto la nostra RESPONSABILITA' per riportarla in casa. Meno male che tutto e' finito bene...non così per questa poverina ) Ribadisco le mie condoglianze alla famiglia della povera Signora.

    • Fortunati.

  • Condoglianze alla famiglia. Detto dagli stessi medici, qui mancano mezzi ed esperienza. Figuratevi che in alcuni ospedali ci sono gli ascensori sottodimensionati per il trasporto di malati allettati e utilizzano altri sistemi farragginosi. Poi al Nord ci criticano e per forza.

  • Episodio grave...

  • Poi "mischini" medici, infermieri la gente perché li prende a pugni.... R. I. P. Condoglianze alla famiglia.

    • Sarebbe meglio prendersela con il direttore...

      • Certo, io parlavo in generale di quello che si vede negli ospedali del comportamento di alcuni medici, e personale vario con fare arrogante, quando poi sino "nuddu mscatu cu nienti" che neanche a casa loro contano.

        • Beh..

        • Avatar anonimo di rosita Baiamonte
          rosita Baiamonte

          e quindi è giusto prenderli a pugni...no? wow. complimenti vivissimi. 

  • Diciamo che in tutti gli ospedali pubblici, quello degli ascensori è un annoso problema. Se ne accorgono solo quando succede il PATATRAC.

  • Come mai la direzione sanitaria pur sapendo da tempo le problematiche dell'ascensore che a quanto pare si blocca quasi quotidianamente non é intervenuta per tempo?....speriamo che la magistratura faccia chiarezza e che si cominci a far pagare i vertici che dovrebbero vigilare e che se ne fregano altamente sono solo buoni ad arricchirsi sulla pelle altrui con compensi da nababbi.....vergogna...

  • Avatar anonimo di Giuseppe 67
    Giuseppe 67

    Veramente Vergognoso purtroppo la signora è morta e nessuno pagherà come dovrebbe succedere in  un paese civile sempre più schifo per noi normali .Rip condoglianze alla famiglia 

  • il problema sussiste gia da anni lo ticordo perfettamente. mio marito era ricoverato in ortopedia e quei due maledetti ascensori erano sempre guasti e vi parlo del 2015

  • Complimentii..!! il problema era noto e l'ascensore non si ripara..?? Riposa in pace cara signora..!! Condoglianze alla famiglia

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Case vacanza irregolari a Mondello, scattano i sequestri: titolari denunciati

  • Cronaca

    Partinico, 40 mila prodotti contraffatti in un grande magazzino: scatta maxi sequestro 

  • Cronaca

    Coltivavano marijuana tra gli alberi di cachi, due belmontesi arrestati nell'Agrigentino

  • Cronaca

    Armati e con il volto coperto rapinano l'Md: dipendenti picchiati, malviventi in fuga

I più letti della settimana

  • L'aggressione a Stefania Petyx e al suo operatore: il servizio completo mostrato da Striscia la Notizia

  • Le scuse a Stefania Petyx non bastano, sgomberati gli abusivi della Noce

  • L'aggressione a Stefania Petyx, Salvini a Orlando: "Sono pronto a sgomberare gli abusivi e voi?"

  • Suicidio nel carcere Pagliarelli, detenuto si toglie la vita dopo un trasferimento

  • Blitz nella villa di un ex Pip: trovate pistole in giardino e un laboratorio per modificare armi

  • Zona Vucciria, non pagano e vengono presi a calci e pugni: arrestata famiglia di posteggiatori

Torna su
PalermoToday è in caricamento