Furto di rame in via Trapani Pescia, disagi all'illuminazione pubblica

Rubati i cavi dall'impianto all'angolo con via Egeria. Sono intervenuti i tecnici dell'Amg, che hanno subito avviato un intervento tampone ripristinando il funzionamento in alcuni casi in maniera parziale

Via Trapani Pescia all'angolo con via Egeria

Furto di cavi di rame in via Trapani Pescia all'angolo con via Egeria, a Pallavicino. Le squadre di Amg Energia hanno subito avviato un intervento tampone ripristinando il funzionamento degli impianti di illuminazione pubblica, in alcuni casi in maniera parziale ma comunque in modo da circoscrivere danno e disagi.

Il furto è stato scoperto dai tecnici di Amg Energia Spa durante i controlli di routine sul funzionamento degli impianti, eseguiti dalle squadre che svolgono il servizio serale, ed è stato denunciato alle autorità competenti. E’ stato compiuto nel tratto finale di via Trapani Pescia: è stato portato via un tratto di linea aerea fascettata, collocata su pali a circa sette metri di altezza. Sono stati rubati circa 600 metri lineari di cavo in rame.

In prima battuta, per ragioni di sicurezza, per la presenza di possibili danni o dispersioni sulla linea di alimentazione, l’illuminazione di via Trapani Pescia (e delle strade limitrofe) era stata del tutto disattivata da piazza Pallavicino sino alla via Pensabene. Il lavoro svolto dalle squadre di Amg Energia ha permesso di riattivare gli impianti ad eccezione di un tratto di via Trapani Pescia, dal civico 71 sino ad angolo con via Egeria, di via Egeria e di via Pescia. Un ulteriore intervento verrà eseguito ad ampio raggio per sostituire numerose lampade e apparecchiature danneggiate dal furto nelle vie Trapani Pescia, tratto Pallavicino-Sandro Pertini e interno circolo Tc3, cortile Giardina e cortile Liga, in attesa del ripristino definitivo della linea aerea: la società ha, infatti, avviato la procedura per l’approvvigionamento del nuovo cavo elettrico
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • "Violenza sessuale su una paziente": polizia arresta un medico

Torna su
PalermoToday è in caricamento