Fa sesso con un cliente, poi gli ruba il portafogli e chiede un riscatto: arrestata 

Una prostituta avrebbe messo in scena un vero e proprio "teatrino" per ottenere dalla vittima 500 euro, cercando di convincerlo che il furto fosse stato commesso da un'amica e dal fidanzato. Poi l'intervento della polizia in un appartamento del centro

Avrebbe rubato il portafogli a un cliente dopo aver fatto sesso con lui nel suo appartamento in centro, poi avrebbe anche tentato di estorcergli del denaro. Una prostituta di 45 anni, pluripregiudicata, è stata arrestata con le accuse di "furto aggravato" e "tentata di estorsione". Il fatto è avvenuto nei giorni scorsi, ma è stato reso noto dalla polizia solo oggi. 

Gli agenti, giunti sul posto, dopo aver ricevuto la segnalazione di una probabile rapina in corso, hanno ascoltato il racconto della vittima: "Ho appena consumato un rapporto sessuale a pagamento con questa donna - ha raccontato il malcapitato - ma mentre riprendevo i pantaloni per rivestirmi mi sono accorto del furto del portafogli. Le ho chiesto di riconsegnarmelo, dato che a casa non c'era nessun altro, ma lei mi detto che a commettere il furto sono stati una sua amica e il suo compagno e che per riaverlo dovevo dare loro 500 euro. In caso contrario i due avrebbero raccontato a mia moglie della frequentazione sessuale appena avuta". 

Per convincere l'uomo a consegnare i soldi la donna avrebbe messo in scena un vero e proprio "teatrino": per due volte si sarebbe allontanata dall'appartamento dicendo che andava dagli amici che avevano il suo portafogli. Al rientro avrebbe consegnato alla vittima il bancomat, contenuto all'interno del portafogli, per fargli prelevare la cifra richiesta. L’uomo non si è lasciato intimorire dalle minacce e ha invece deciso di chiamare il 113.

La polizia ha ritrovato all’interno dell’auto della donna il portafogli e lo ha riconsegnato al legittimo proprietario. La donna è stata accompagnata negli uffici della Questura dove poi è stata arrestata. Il giudice ha disposto il trasferimento della donna nelle camere di sicurezza della Questura per il processo per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

Torna su
PalermoToday è in caricamento