Furto in chiesa alla Guadagna: rubati amplificatori, chitarre e anche la tv dei bimbi

I ladri hanno forzato la saracinesca e rovistato ogni angolo della chiesa evangelica cinese di via Stazzone. Il danno ammonterebbe a 2 mila euro. Un fedele: "Speriamo si facciano un esame di coscienza". Indagano i carabinieri

I locali della chiesa evangelica cinese messi a soqquadro

Furto nella chiesa evangelica cinese alla Guadagna. Venerdì sera i ladri sono entrati nell’edificio che si trova in via Stazzone e hanno rubato due chitarre, un basso, due piccole casse amplificate, un mixer e un televisore utilizzato dai bambini che fanno parte della comunità religiosa. L’episodio è stato denunciato ai carabinieri, allertati da qualcuno che aveva visto la saracinesca forzata.

I militari della stazione Scalo hanno contattato i responsabili della chiesa evangelica cinese per potere accedere e constatare quanto accaduto. “Ci siamo resi conto del danno - spiega a PalermoToday uno dei fedeli - non appena abbiamo visto la saracinesca rotta e per metà fuori dai binari. Abbiamo trovato tutto a soqquadro: hanno rovistato in ogni cassett, hanno persino buttato a terra la pisside ma non hanno toccato il crocifisso”.

Sembrerebbe che il furto avvenuto lo scorso venerdì non sia il primo subito dalla chiesa evangelica cinese e dalla sua comunità. “Siamo sconvolti. Hanno avuto anche il coraggio - aggiunge il fedele - di rubare la tv che guardavano i bambini. Speriamo che non accada più e che i ladri si rendano conto del male che hanno causato e si facciano un esame di coscienza".

La chiesa evangelica della Guadagna non è dotata di telecamere di videosorveglianza né di sistema d’allarme. Secondo una prima stima i danni subiti ammonterebbero a circa 2 mila euro, che adesso i fedeli cercheranno di raccogliere - tramite le donazioni - per comprare nuovamente gli strumenti utilizzati durante le funzioni religiose e riparare la saracinesca.

Ad aprile scorso un altro furto sacrilego è stato messo a segno nella Chiesa Madre di Bagheria. In quel caso ad accorgersene era stato padre Giovanni La Mendola. I ladri - oltre a una tv 55 pollici - sono sono riusciti a portare via cinque calici, tre ostensori, alcuni oggetti come triboli e ampolle in argento, alcuni risalenti al 1700 e altri agli inizi del 1900.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo protagonista, prevista "tempesta violenta": diramata allerta meteo gialla

  • La lettera: "Silvana Saguto ci hai tolto tutto, tu mangiavi sempre al ristorante e noi un pezzo di pane"

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Un colpo di pistola in aria e poi l'assalto al portavalori, rapina da 65 mila euro a Bagheria

Torna su
PalermoToday è in caricamento