Misterioso furto nella casa milanese di Salvatore Borsellino

A renderlo noto è lo stesso leader del movimento delle Agende Rosse durante l’udienza del processo sulla trattativa Stato-mafia. “Hanno rovistato tra i documenti lasciando oggetti di valore, non è opera di balordi”

Salvatore Borsellino

Misterioso furto nella casa milanese di Salvatore Borsellino, il fratello del giudice Paolo Borsellino e leader del movimento delle Agende Rosse. A renderlo noto è lo stesso Borsellino arrivato all'aula bunker dell'Ucciardone di Palermo per assistere al processo per la trattativa tra Stato e mafia.

Come si legge sul sito on line dell’agenzia Adnkronos, ignoti sono entrati nella sua abitazione tra il 29 dicembre e il 3 gennaio scorsi portando via la cassaforte. "Sono stati lasciati oggetti di valore mentre hanno rovistato tra i documenti, quindi non credo fossero balordi", dice Borsellino. Inoltre l'impianto di allarme non sarebbe scattato al momento del furto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane esce di casa e scompare nel nulla: "Aiutateci a trovarlo"

  • La morte di "Ago" in viale Regione Siciliana, indagata l'automobilista che lo ha investito

  • Rap, presa la "banda di Bellolampo": rubavano gasolio da mezzi e cisterne, 21 arresti

  • Gli cancellano i voli, palermitano in Polonia reagisce a pedalate: "Tornerò a casa in bici"

  • Reddito di cittadinanza, 413 tirocini attivati dal Comune: tremila euro per sei mesi di lavoro

  • Bimbo cade dal letto e muore a soli 10 mesi, i suoi organi salvano due vite

Torna su
PalermoToday è in caricamento