Frana un costone roccioso ad Altofonte, scatta il sopralluogo

Alcuni massi sono finiti sulla strada danneggiando anche un'abitazione. Una squadra di tecnici del Soccorso alpino e speleologico siciliano è intervenuta per verificare che non ci siano altre situazioni di pericolo

L'intervento del soccorso alpino

Una squadra di tecnici del Soccorso alpino e speleologico siciliano ha eseguito questa mattina un sopralluogo a Vallefico, ad Altofonte, dove ieri mattina alcuni massi sono franati sulla strada danneggiando anche un'abitazione. La stazione Palermo-Madonie del Sass era stata attivata dal dipartimento regionale della Protezione civile su richiesta del sindaco Angela De Luca, presente stamattina durante il sopralluogo insieme ai funzionari del Dprc e della Protezione civile comunale e gli uomini del distaccamento di Villagrazia del Corpo forestale. I tecnici hanno raggiunto la sommità del costone roccioso che sovrasta la zona, pizzo Vallefico, per individuare il luogo esatto dal quale si sono staccati i massi e, soprattutto, per verificare che non ci siano altre situazioni di pericolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento