Frana sulla condotta del Poma: torna l'incubo emergenza, ma l'acqua non verrà interrotta

Lo smottamento di un terreno ha provocato una perdita di acqua di circa 10 litri al secondo. L'Amap non potrà aumentare il rifornimento idrico, c'è il rischio di rompere i tubi. Rinviata la riparazione per non lasciare a secco la città

La condotta danneggiata

Frana un terreno attraversato dalla condotta che dal lago Poma porta l'acqua a Palermo e l'Amap è costretta a contingentare la distribuzione idrica. Una nuova tegola per la città dopo lo stop ai rifornimenti a causa del maltempo, che ha riempito di fango gli invasi. Lo smottamento, avvenuto oggi pomeriggio, ha provocato una frattura nella conduttura con la conseguente perdita di acqua, circa 10 litri al secondo.

Pur essendo la perdita limitata (attualmente si stanno prelevando circa 600 litri al secondo), i tecnici dell'Amap che sono intervenuti sul posto hanno verificato che non è possibile aumentare la pressione. C'è infatti il rischio di rompere i tubi. Nelle prossime ore, quindi, non sarà possibile aumentare il rifornimento idrico della città. Quando sembrava che potesse rientrare, torna l'incubo di una nuova emergenza idrica. E i tempi per ritornare alla normalità si allungano. 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

L'Amap, tuttavia, sta cercando di evitare ulteriori smottamenti, provando a ridurre la perdita senza bloccare l'afflusso di acqua verso la città. La riparazione della condotta è stata così rinviata per non lasciare a secco i palermitani: così ha deciso il presidente dell'Amap, Maria Prestigiacomo, dopo aver sentito il sindaco Leoluca Orlando.  L'ex municipalizzata, intanto, ha chiesto al servizio dighe della Regione di operare anche allo Scansano un intervento di svasamento del fango in modo da poter al più presto ricominciare ad utilizzare l'acqua a fini potabili.

Emergenza acqua, i disagi continuano: persone "armate" di bidoni in fila alla fontanella

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • Sembra una barzelletta...

  • Iniziamo una raccolta firme per presentare un esposto alla magistratura,chi è favorevole lo scriva.

  • Avatar anonimo di giuseppe
    giuseppe

    Vergogna, vergogna e vergogna. Lasciarci senza un filo d'acqua per giorni e giorni. Chi come me, vive in un appartamento corredato da un semplice recipiente da 500 litri e non ha la fortuna di vivere in condomini dove, si potrebbe approvvigionare con autocisterne, è costretto assieme alla propria famiglia, a economizzare anche della semplice goccia, evitando lavatrici, docce quotidiane. Vergogna. Perchè non correre ai ripari prima che tutto ciò avvenga ??? L'importante è non lamentarsi. Tanto c'è di peggio.

  • vergogna vergogna, sempre il solito dilettantismo al potere

  • il nulla

  • Vergogna Orlando, vergogna l'amap. Paghiamo l'acqua più cara d'Italia. Io lascerei Orlando a secco e a tutti quelli che amministrano Palermo e la Sicilia. Sono schifato e sdegnato. Andrò via da questa terra amministrata da indegni

  • Ci manca solo il sisma e siamo al completo!

  • Incredibile!! Un giorno di maltempo e una città si trova in ginocchio

    • Un giorno ? Qui si tratta di meno di tre ore di pioggia. Fosse stato un giorno mi sa che eravamo sommersi.

Notizie di oggi

  • Politica

    Benigno-La Vardera atto secondo, l'attore in Procura: "Quel film non deve uscire..."

  • Cronaca

    "Non sono socialmente pericolosi", imprese e immobili tornano ai Rappa

  • Politica

    Palermo-Agrigento e passante, sindacati edili incontrano Toninelli: "A rischio 100 lavoratori"

  • Cronaca

    Trenitalia punta su Palermo: più corse per l'aeroporto e più convogli per Agrigento

I più letti della settimana

  • Commercianti denunciano il pizzo, il pentito parla: 10 arresti per mafia a San Lorenzo

  • Fidanzati scomparsi da due giorni, il papà del ragazzo: "Li abbiamo trovati, stanno bene"

  • Si allontana da casa della nonna ad Altavilla: giovane scompare insieme alla sua ragazza

  • Palermitano da record: "A 55 anni sono il bisnonno più giovane d'Italia"

  • Pentito telefona a Calí: "Tu numero uno degli sbirri, pronte due pistole per ucciderti"

  • Palermitano molla tutto e cambia vita: "Così ho portato la caponata in Andalusia"

Torna su
PalermoToday è in caricamento