Simulano furto ma vengono inchiodati dalle proprie telecamere: denunciati due fratelli

Nei guai il titolare di un impianto di carburante in zona Policlinico e un suo impiegato, che si sono scordati di rimuovere l'hard disk dell'impianto di videosorveglianza. I poliziotti hanno visionato le immagini scoprendo così la messinscena

Foto archivio

Hanno provato a simulare un furto nel loro distributore di carburante ma l'analisi delle registrazioni dell'impianto di videsorveglianza ha incastrato proprio loro due, titolare e dipendente di in impianto nella zona del Policlinico. La polizia ha denunciato due fratelli per furto, danneggiamento e simulazione di reato a seguito di una "messinscena" durante la quale hanno tentato di recitare - senza successo - il ruolo delle vittime.

"La notte tra venerdì e sabato scorsi - spiegano dalla Questura - una pattuglia di vigilanza privata ha segnalato alla polizia il tentativo di effrazione della cassaforte custodita all’interno del gabbiotto di un impianto di carburanti. Sul posto sono arrivati gli agenti dell'Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico e dei commissariati Porta Nuova e Brancaccio". I poliziotti hanno subito sentito i due fratelli e visionato le immagini.

Fotogramma dopo fotogramma è presto emersa la verità: "I due - proseguono dalla polizia - nel tardo pomeriggio avevano forzato la cassaforte e in piena notte erano tornati per portare via l'incasso (mille euro, ndr). Prima di andare via, nel tentativo di eliminare ogni prova, hanno rimosso la centralina dell'allarme scambiandola per l'hard disk". Messi di fronte all'evidenza i due fratelli si sono trovati costretti a confessare tutto.

Potrebbe interessarti

  • Pesciolini d'argento, piccoli ma così fastidiosi: come eliminarli dalle case palermitane

  • Al sole sì ma con il filtro giusto, cosa non deve (mai) contenere una crema solare

  • Che rumori, questa casa non è un inferno: come insonorizzare un'abitazione a Palermo

  • Addio pelle secca, cosa fare (e non) per scongiurarla anche con prodotti naturali

I più letti della settimana

  • Incidente in corso dei Mille, scontro fra un'auto e uno scooter: morto un giovane

  • Lo Stato vende 30 immobili in Sicilia, quattro le occasioni a Palermo e provincia  

  • Travolto e ucciso in bici il pm che fece condannare Totò Riina e lottò contro i corleonesi

  • Auchan, ruba 63 barattoli di pesto di pistacchio: arrestato

  • Via Roma, mostra il dito medio alla polizia: arrestato dopo un parapiglia

  • L'incidente di corso dei Mille, muore in ospedale anche il cugino di Montesano

Torna su
PalermoToday è in caricamento