"Viva l'Isis, presto un attentato", giovane semina il panico in un bar di via Cavour

E' successo di fronte alla Prefettura, dove sono intervenute ben 10 volanti di polizia. Un ventenne palermitano si è rivolto agli impiegati con frasi confuse e inneggiando ad Allah. A preoccupare uno zainetto che portava in spalla

Gli agenti mentre parlavano con il giovane "attentatore" dentro la caffetteria

E’ entrato in una caffetteria davanti alla Prefettura, si è rivolto ai banconisti e ha iniziato a inneggiare al "grande Allah" e all’Isis. Panico in via Cavour dove ieri pomeriggio, intorno alle 17, sono intervenute circa dieci volanti dopo la segnalazione fatta al 113 dal personale dell’attività: "Venite, c’è un pazzo che parla di attentati".

La presenza all’interno della caffetteria del giovane, un ventenne palermitano, ha subito attirato l’attenzione degli impiegati ai quali l’uomo si è rivolto con frasi confuse, tirando in ballo l’Islam e paventando l’ipotesi di un prossimo attentato. A preoccupare il personale anche lo zainetto che il ragazzo portava sulle spalle e una penna che stringeva tra le mani.

Mentre l’uomo parlava, però, qualcuno aveva già chiamato la polizia che è intervenuta nel giro di pochi secondi. A quel punto gli agenti sono entrati nella caffetteria, hanno circondato il giovane per evitarne la fuga per poi tentare un dialogo con il sedicente attentatore e chiarire quali fossero le sue reali intenzioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fuori dal locale sono arrivate a scopo precauzionale le altre pattuglie, ma poco dopo il lungo “interrogatorio” il giovane - bloccato e identificato - è stato portato fuori e accompagnato in caserma. Al termine degli accertamenti il ventenne è stato rilasciato in quanto pare si tratti di un soggetto con problemi di natura psichica che recentemente è stato anche sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

  • L'incidente di Bonagia, lacrime a "Dallas": morto diciottenne

  • E' subito folla alla Vucciria, Taverna Azzurra quasi come in periodo "pre-Covid"

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento