Sequestrano 230 paia di scarpe a Sferracavallo, poi li devolvono in beneficenza

Operazione della guardia di finanza. A beneficiare del "dono" è stata la Croce Rossa di Palermo che ha poi espresso parole di apprezzamento per l’operato dell’autorità giudiziaria e delle Fiamme Gialle

Le scarpe sequestrate

I finanzieri hanno devoluto in beneficenza 230 paia di scarpe sequestrate nei mesi scorsi a Sferracavallo perché riportavano marchi contraffatti. Il sequestro era stato effettuato ai danni di un uomo di origine extracomunitaria sorpreso mentre stava scaricando da un'auto varie buste al cui interno erano contenute i prodotti palesemente contraffatti.

Al termine delle indagini e dell’iter processuale, il Tribunale di Palermo ha emesso un decreto di confisca ed ha disposto la devoluzione dei beni a favore di enti caritatevoli palermitani. Il sequestro risale allo scorso luglio. Adesso i finanzieri del secondo Nucleo Operativo Metropolitano di Palermo hanno devoluto tutte le 230 paia di scarpe - che recavano la marca di una nota azienda di moda - alla Croce Rossa di Palermo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'ente caritatevole - dicono dalla guardia di finanza - ha espresso parole di apprezzamento per l’operato dell’autorità giudiziaria e delle Fiamme Gialle che hanno dimostrato notevole sensibilità alla tematica dell’aiuto dei più bisognosi. L’attività si inquadra nell’ambito delle iniziative della guardia di finanza quale polizia economico-finanziaria a forte vocazione sociale".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente all'Acquapark, giovane batte la testa: ricoverato in gravi condizioni

  • Vendono frutta e verdura con il reddito di cittadinanza in tasca, nei guai 2 fratelli

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Rientra verso il b&b ma si perde e chiede indicazioni, turista picchiato e rapinato

  • "Facciamo sesso a tre o divulghiamo il tuo video hard": condannata coppia che minaccia fidanzata figlio

  • Tuffo all'Acquapark di Monreale, 26enne sarà sottoposto a intervento chirurgico

Torna su
PalermoToday è in caricamento