"Viabilità nel caos": fiaccolata a Cruillas per chiedere la riapertura di via Amorelli 

L'iniziativa è promossa dal consigliere comunale Massimiliano Giaconia, dal presidente della Sesta circoscrizione Michele Maraventano e dal suo vice Roberto Li Muli. La strada è chiusa da circa un mese. Enormi i disagi per i residenti: "Mettere in sicurezza celermente la copertura del canale Mortillaro"

Via Amorelli

Una fiaccolata per chiedere la riapertura al transito di via Amorelli (Canale Mortillaro), strada di Cruillas chiusa da circa un mese per problemi di sicurezza. L'iniziativa è promossa dal consigliere comunale Massimiliano Giaconia, dal presidente della Sesta circoscrizione Michele Maraventano e dal suo vice Roberto Li Muli. L'appuntamento per chi volesse partecipare al corteo è fissato per venerdì alle 21 all'angolo con via Vanvitelli.

"La manifestazione - spiegano i promotori - ha lo scopo di chiedere all'Amministrazione di predisporre celermente tutti gli interventi necessari a mettere in sicurezza la copertura del Canale, indispensabili per restituire la strada ai cittadini". Alla fiaccolata hanno già aderito le tre parrocchie della borgata (Maria Ss. del Rosario, Mater Dei, Santa Rosa da Lima), l'Istituto comprensivo "Cruillas" e il rispettivo Consiglio di istituto, il comitato dei "Genitori Cruillas" e il Comitato educativo della Sesta circoscrizione. 

"Sappiamo - continuano Giaconia, Maraventano e Li Muli - che il gruppo di lavoro costituito lo scorso 24 marzo dal neo assessore Maria Prestigiacomo da noi fortemente voluto, sta ancora lavorando ai rilievi e all'elaborazione di un piano di intervento di messa in sicurezza e alla quantificazione della necessaria copertura economica ma sono i tempi che ci preoccupano". La chiusura al transito della strada ha creato enormi disagi ai residenti costringendoli a far fronte a gravissime difficoltà per raggiungere le proprie abitazioni, che hanno ingresso su via Alfonso Amorelli, per non parlare dei genitori dei 500 alunni che frequentano il plesso Salerno costruito ai margini del canale di maltempo Mortillaro.
 
"Ci interessiamo al caso 'Canale Mortillaro' sin dal 2007, purtroppo le Amministrazioni - concludono gli organizzatori - che si sono succedute hanno fatto le orecchie da mercante. I cittadini mai accetteranno di vivere in un quartiere dove anziché aprire nuove strade, vengono chiuse quelle già esistenti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

  • Sanità palermitana in lutto, è morto il cardiologo Giuseppe Andolina

  • Bertolaso in Sicilia in barca, Fava: "Per lui la quarantena non vale?"

Torna su
PalermoToday è in caricamento