Nuove regole sull'esenzione ticket Non pagano under 6 e over 65

Arrivano alcune novità sul pagamento dei ticket sanitari per prestazioni farmaceutiche e di specialistica ambulatoriale. Prevista fase transitoria: fino al 30 aprile sarà possibile autocertificare la propria condizione economica

Novità sull'esenzione dal ticket

Le nuove regole per l'esenzione dal ticket sulle prestazioni sanitarie entreranno in vigore da sabato 21 gennaio. Secondo la legge regionale, approvata a Palazzo Orleans lo scorso mese, anche la Sicilia dovrà adeguarsi al sistema vigente nelle altre regioni, tenendo così in conto l'età e il reddito complessivo dei nuclei familiari.

Secondo le nuove disposizioni saranno esentati, sia per le prestazioni farmaceutiche che per quelle di specialistica ambulatoriale, i soggetti di età inferiore ai 6 anni e superiore ai 65 anni appartenenti ad un nucleo familiare il cui reddito complessivo non superi i 36.151,98 euro (E01), i disoccupati e i familiari a carico con un reddito complessivo inferiore agli 8.263,31 euro, che diventano 11.362,05 in presenza del coniuge e altri 516,46 euro per ogni figlio a carico (E02) e i titolari di pensione minima con età superiore ai 60 anni e relativi familiari a carico con un reddito complessivo di 8.263,31, incrementato fino ad 11.362,05 in presenza del coniuge e altri 516,46 euro per ogni figlio a carico.

In attesa che la procedura sia consolidata è prevista una fase transitoria, fino al 30 aprile 2012, durante la quale i soggetti che credono di rientrare nelle categorie esentate, potranno fare ricorso ad una autocertificazione apponendo la propria firma nello spazio previsto sulla ricetta. Successivamente gli utenti potranno controllare la presenza del proprio nominativo nell'elenco dei soggetti esenti sul Sistema tessera sanitaria tramite il proprio medico generico, il pediatra o rivolgendosi al proprio distretto sanitario. Nel caso in cui non risultasse un nominativo nell'elenco degli esentati, il cittadino che ritiene di possedere i requisiti potrà presentarsi agli uffici distrettuali dell'Asp con la tessera sanitaria per chiarire la propria posizione e ricevere il relativo tesserino.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di giuseppa di mauro
    giuseppa di mauro

    Penso che come sempre in italia si sbaglia alla grande. Per esempio mi fate capire come io dovrei pagare le spese sanitarie da ora in poi avendo a carico2 figli minori in una condizione di donna separata che lavora partime con un reddito annuo di 9.000€ euro circa? Sono molto arrabbiata e spero che in italia avvenga presto qualcosa chr faccia capire a quelli che ci govrrnano che stanno sbagliando... Grazie

Notizie di oggi

  • Politica

    Asili, fognature e un nuovo forno crematorio: approvato l'elenco delle opere 2017

  • Cronaca

    In volo su Palermo: giro in mongolfiera nella domenica di festa alla Favorita

  • Cronaca

    Cinisi, si sporge dal balcone per raccogliere delle nespole e precipita: morta una donna

  • Cronaca

    Viale Lazio, si intrufolano negli uffici dell’Anagrafe: poi la fuga sui tetti e l'arresto

I più letti della settimana

  • Muore per un infarto, familiari distruggono pronto soccorso: "L'hanno lasciata morire"

  • Denuncia il pizzo al Borgo e finisce sul lastrico: "Ho chiuso il bar e affogo tra i debiti"

  • Cinisi, si sporge dal balcone per raccogliere delle nespole e precipita: morta una donna

  • Incidente a Isnello, tragedia alla Targa Florio: morti un pilota e un commissario di gara

  • Suicidio nella zona di corso Calatafimi, 56enne si lancia dal balcone

  • Tremano le Eolie, terremoto avvertito nel Palermitano: scossa di magnitudo 3.8

Torna su
PalermoToday è in caricamento