Rinchiusi in una stanza, un'ora per fuggire: escape room sbarca a Palermo

Si chiama Intrappola.TO, il gioco ha già conquistato l’Europa e gli Stati Uniti e ora arriva anche in città in via Spinuzza, a due passi dal Massimo. Rinchiusi in una cella semi-buia, piena di enigmi con soli 60 minuti per risolverli e fuggire

Si chiama Intrappola.TO e nasce sul modello straniero delle escape room, i giochi di fuga che hanno già conquistato l’Europa e gli Stati Uniti. Rinchiusi in una cella semi-buia, piena di enigmi con soli 60 minuti per risolverli e fuggire… A metà tra una caccia al tesoro, un gioco di ruolo dal vivo ed una scena del celebre film Saw-L’enigmista (senza sangue però!), Intrappola.TO è il nuovo format di gioco che fa impazzire tutti, adulti e bambini. 

E il "gioco di fuga" sbarca anche a Palermo, in via Spinuzza, a pochi passi dal Teatro Massimo infatti nascerà la sua prima sede sull’isola siciliana. Apertura prevista per dicembre, ma non si conosce ancora la data esatta. Dopo il grande successo di Torino, Milano, Genova, Rimini, Legnano, Piacenza, Cuneo, Napoli (Aversa) e Roma anche i palermitani potranno divertirsi ad essere “Intrappolati per un’ora” e provare ad uscire dalla famosa stanza buia e misteriosa dopo aver risolto enigmi, rompicapo e indovinelli a raffica. "L’esperienza - si legge in una nota - è coinvolgente, inquietante, appassionante, assolutamente divertente". (GUARDA IL VIDEO)

Intrappolato-pirlo-2LE REGOLE - La squadra (da due a sei giocatori) che si ritrova chiusa in una stanza, ha un’ora di tempo per scoprire indizi, identificare codici, risolvere combinazioni e aprire un lucchetto dopo l’altro per tentare di riconquistare la libertà. Il gioco, tutto adrenalina, intuizione e cervello, consiste nell’entrare e, accompagnati dall’inesorabile scorrere del tempo, concentrarsi per risolvere una serie di enigmi e di giochi di logica e osservazione. 

I giocatori sono soli sin dal loro arrivo, e forse questa è "una delle caratteristiche che rendono Intrappola.TO diverso da tutti i giochi che avete provato sino ad ora". La porta di ingresso è anonima, niente c'è reception né accoglienza, solo un codice di ingresso inviato via mail dopo l'iscrizione on line. "Tutti possono giocare e da 6 a 99 anni nessuno esce deluso: gruppi di amici, addii al celibato e nubilato, famiglie e colleghi di lavoro. Chi ha già provato ha un solo obiettivo: Ritornare! Perché il gioco è complesso, gli enigmi sono tanti e la probabilità di risolverli tutti al primo tentativo oscilla attorno al 2%. Se vi state chiedendo come ve la cavereste - dicono gli organizzatori - c’è un unico modo per scoprire: venire a giocare"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento