Emergenza rifiuti ad Acqua dei Corsari “Dopo la pulizia i marciapiedi sono distrutti”

Ecco l'allarme lanciato dal presidente della seconda circoscrizione Antonio Tomaselli che grida allo scandalo per il degrado in molte strade e per gli interventi che spesso rovinano i marciapiedi. La Rap: "Segnalino e ripareremo"

La discarica di via Laudicina

Emergenza rifiuti nella seconda circoscrizione. Il presidente Antonio Tomaselli lancia l’allarme di una situazione igienico-sanitaria critica che coinvolge soprattutto i quartieri di Acqua dei Corsari e Brancaccio. “La cittadinanza – dice Tomaselli – è costretta a convivere con i rifiuti a causa del persistere della mancata rimozione periodica, il problema è presente in tutte le borgate della nostra circoscrizione”.

Cumuli di rifiuti in molte strade fra cui via Kolbe, via Laudicina e via Zucchetto. I sacchetti vengono spesso dati alle fiamme dai residenti esasperati dai cattivi odori. “Più volte – dice Tomaselli – mi sono recato alla Rap per chiedere il perché dei ritardi nella raccolta ma le risposte non sono mai state soddisfacenti. Siamo stanchi delle ennesime e continue giustificazioni da parte dei dirigenti della Rap riguardo al cattivo funzionamento del servizio raccolta che persiste da due anni”.

Dalla Rap fanno sapere che alcuni interventi nella zona sono stati eseguiti e che altri sono già stati messi in programma.  "Sono state recuperate - dicono dagli uffici Rap - via Laudicina,  via Ennio, via del Tritone, via Brunelleschi, via Kolbe, via Cristoforo Colombo, via Lanza di Scalea".

Ma la protesta della circoscrizione non finisce qui: “Spesso accade – dice Tomaselli – che dopo diversi giorni di mancata raccolta vengano usate le pale per effettuare più velocemente l’intervento. Ebbene questi sopralluoghi diventano disastrosi per il quartiere che si ritrova con i marciapiedi distrutti”. L’azienda che si occupa dell’igiene pubblica precisa che c’è un’assicurazione ad hoc che copra gli eventuali danni fatti durante le operazioni di pulizia: “Il presidente segnali il danno e noi stessi provvederemo a riparare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

Torna su
PalermoToday è in caricamento