Terrasini, è ancora emergenza loculi: bare "parcheggiate" all'obitorio

Nel cimitero, da tempo, non c'è più spazio per i morti. Una ditta locale ha vinto la gara d'appalto per la realizzazione di 76 loculi ma i lavori non sono ancora iniziati. Il vicesindaco: "Il cantiere partirà il 5 novembre"

L'ingress del cimitero di Terrasini

Le salme non possono ancora riposare in pace a Terrasini. Da qualche settimana le bare dei morti che non hanno la fortuna di avere una cappella di famiglia si trovano nella camera mortuaria del cimitero in attesa di un loculo che non arriverà fino a quando il camposanto non verrà ampliato. E affinchè questo accada bisognerà attendere ancora un bel po': fino a i primi di dicembre. Il numero della bare "parcheggiate" all'obitorio è dunque destinato a salire.

"Abbiamo sollevato il problema per ben due volte in consiglio comunale ma ancora il Comune non ha consegnato il cantiere alla ditta appaltatrice", dichiara il consigliere Nunzio Maniaci. "Forse se ne parla dopo la festa dei morti", conclude.

Tempistica confermata dal vice sindaco Antonio Rubino che ci spiega che i lavori per la realizzazione di 74 loculi nella vecchia struttura partiranno il 5 novembre. "Non ha senso iniziare il cantiere adesso perchè a breve si festeggeranno i morti e il cimitero sarà invaso da cittadini che faranno visita ai loro cari defunti", afferma Rubino. "I lavori, realizzati da una ditta locale che ha vinto la gara d'appalto dureranno 27 giorni", aggiunge.

GIA' PARTITI I LAVORI PER L'AMPLIAMENTO. Sei mesi fa si è conclusa un'altra gara d'appalto che ha affidato la realizzazione dei lavori di ampliamento alla ditta Ati di Gaetano Debole e Giovanni Muratore con sede a  Leonforte, in provincia di Enna.

"Questo cantiere è partito due settimane fa e dovrebbe essere portato a termine entro febbraio. E' in corso il livellamento del terreno e a breve inizierà la costruzione dei muri di recinzione", conclude il videsindaco. L'opera costerà 330 mila euro. Cinquecento i nuovi loculi che sorgeranno e 50 le cappelle gentilizie.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento