I sindacati degli edili: "Bene accordo per Cig in deroga, ora si velocizzi l'iter burocratico"

Filca Cisl, Fillea Cgil, Feneal Uil spingono affinché "si possa poter usufruire al più presto della cassa integrazione. Coi cantieri fermi, tanti operai non sanno come sbarcare il lunario"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Accogliamo con soddisfazione la notizia dell'accordo siglato tra i sindacati, la Regione e le imprese per l'erogazione della cassa integrazione in deroga perché farà certamente tirare un sospiro di sollievo alle tante famiglie di lavoratori, che in questi giorni sono in ansia per il loro futuro. Riteniamo però necessario e urgente che ci si attivi per snellire la burocrazia e soprattutto per accelerare l'iter per l'erogazione del trattamento di cassa integrazione, potenziando l'organico dei centri per l'impiego e dell'Inps".

Lo dicono in una nota congiunta, il segretario della Filca Cisl, Paolo D'anca, quello della Fillea Cgil Sicilia, Mario Ridulfo e della Feneal Uil Sicilia, Francesco Di Martino, che aggiungono: "Sono migliaia i lavoratori siciliani che, in seguito al blocco dei lavori nei cantieri di tutta la Sicilia per l'emergenza Covid-19, rischiano di non poter sbarcare il lunario e che sperano di poter usufruire al piu presto dell'erogazione del trattamento della cassa integrazione. Quello che più ci preoccupa fortemente è il timore della mancata tempestività dell'applicazione dell'accordo e per questo vigileremo sulla celerità delle procedure e sull'incremento del personale regionale e dell'Inps che si dovrà occupare delle pratiche".

Torna su
PalermoToday è in caricamento